Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

La Bibbia online | TRADUZIONE DEL NUOVO MONDO DELLE SACRE SCRITTURE

1 Cronache 11:1-47

11  A suo tempo tutti gli israeliti+ si radunarono presso Davide a Ebron,+ dicendo: “Ecco, noi siamo tuo osso e tua carne.+  Sia ieri che in precedenza, anche mentre era re Saul, tu eri colui che faceva uscire ed entrare Israele;+ e Geova tuo Dio ti diceva: ‘Tu stesso pascerai+ il mio popolo Israele, e tu stesso diverrai condottiero+ sul mio popolo Israele’”.  Tutti gli anziani d’Israele vennero dunque a Ebron dal re, e Davide concluse con loro un patto dinanzi a Geova a Ebron; dopo di che unsero+ Davide come re su Israele, secondo la parola di Geova+ per mezzo di Samuele.+  In seguito Davide e tutto Israele andarono a Gerusalemme,+ vale a dire Gebus,+ dove i gebusei+ erano gli abitanti del paese.  E gli abitanti di Gebus dicevano a Davide: “Tu non entrerai qui”.+ Ciò nonostante, Davide catturava la fortezza di Sion,+ vale a dire la Città di Davide.+  Davide dunque disse: “Chiunque colpisca+ per primo i gebusei, diverrà capo e principe”. E Gioab+ figlio di Zeruia saliva per primo, e divenne capo.  E Davide prese a dimorare nel luogo di difficile accesso.+ Perciò la chiamarono la Città di Davide.+  Ed egli edificava la città tutt’intorno, dal Terrapieno fino alle parti all’intorno, ma Gioab stesso ridiede vita+ al resto della città.  E Davide continuò a divenire sempre più grande,+ poiché Geova degli eserciti era con lui.+ 10  Ora questi sono i capi degli uomini potenti+ che appartenevano a Davide, che lo sostennero fortemente nel suo regno insieme a tutto Israele, per farlo re secondo la parola di Geova+ circa Israele. 11  E questo è l’elenco degli uomini potenti che appartennero a Davide: Iasobeam+ figlio di un acmonita, capo dei tre.* Egli brandiva la sua lancia su trecento, uccisi in una sola volta.+ 12  E dopo di lui c’era Eleazaro+ figlio di Dodo l’aoita.+ Egli era fra i tre uomini potenti.+ 13  Fu lui ad essere con Davide a Pas-Dammim,+ dove i filistei si erano raccolti per la guerra. Ora c’era un tratto di campo pieno d’orzo e il popolo, da parte sua, era fuggito a causa dei filistei.+ 14  Ma egli si pose* in mezzo al tratto e lo liberò, e abbatteva i filistei, così che Geova salvò+ con una grande salvezza.+ 15  E tre dei trenta+ capi scendevano alla roccia, da Davide, nella caverna di Adullam,+ mentre un accampamento dei filistei era accampato nel bassopiano di Refaim.+ 16  E Davide era allora nel luogo di difficile accesso;+ e una guarnigione dei filistei+ era allora a Betleem. 17  Dopo un po’ Davide mostrò la sua brama e disse: “Oh potessi avere un sorso+ d’acqua della cisterna di Betleem,+ che è alla porta!” 18  Allora i tre si aprirono a forza un varco nel campo dei filistei e attinsero acqua dalla cisterna di Betleem, che è alla porta, e la presero e la portarono a Davide.+ E Davide non acconsentì a berla, ma la versò a Geova.+ 19  E diceva: “È impensabile da parte mia, riguardo al mio Dio, far questo! Dovrei io bere il sangue+ di questi uomini a rischio delle loro anime?* Poiché a rischio delle loro anime l’hanno portata”. E non acconsentì a berla.+ Queste sono le cose che fecero i tre uomini potenti. 20  In quanto ad Abisai+ fratello di Gioab,+ egli stesso divenne capo dei tre; e brandiva la lancia su trecento uccisi, e aveva una reputazione simile a quella dei tre.* 21  Dei tre* egli si distinse più degli altri due, e divenne loro capo; eppure non pervenne+ all’altezza dei [primi] tre. 22  In quanto a Benaia+ figlio di Ieoiada,+ figlio di un uomo valoroso, che compì molte imprese a Cabzeel,+ egli stesso abbatté i due [figli] di Ariel di Moab; ed egli stesso scese e abbatté un leone+ dentro una cisterna nel giorno della nevicata. 23  E fu lui ad abbattere l’egiziano, un uomo di statura straordinaria, di cinque cubiti.*+ E in mano all’egiziano c’era una lancia+ come il subbio dei lavoratori al telaio; tuttavia egli scese a lui con un bastone e strappò la lancia dalla mano dell’egiziano e lo uccise con la sua propria lancia.+ 24  Queste cose fece Benaia figlio di Ieoiada, e aveva un nome fra i tre uomini potenti. 25  Benché si distinguesse più dei trenta, tuttavia non pervenne al rango dei [primi] tre.+ Comunque, Davide lo mise sulla sua propria guardia del corpo.+ 26  In quanto agli uomini potenti delle forze militari, c’erano Asael+ fratello di Gioab, Elanan+ figlio di Dodo di Betleem, 27  Sammot+ l’harorita, Elez il pelonita,+ 28  Ira+ figlio di Icches il tecoita, Abiezer l’anatotita,+ 29  Sibbecai+ l’husatita, Ilai l’aoita,+ 30  Maarai+ il netofatita,+ Eled+ figlio di Baana il netofatita, 31  Itai figlio di Ribai+ di Ghibea+ dei figli di Beniamino,+ Benaia il piratonita,+ 32  Urai dalle valli del torrente di Gaas,+ Abiel l’arbatita, 33  Azmavet il baarumita,+ Eliaba il saalbonita, 34  i figli di Asem il ghizonita, Gionatan+ figlio di Saghee l’hararita, 35  Aiam figlio di Sacar+ l’hararita, Elifal+ figlio di Ur, 36  Hefer il mecheratita, Ahia il pelonita, 37  Ezro il carmelita,+ Naarai figlio di Ezbai, 38  Gioele fratello di Natan,+ Mibar figlio di Agri, 39  Zelec l’ammonita, Naharai il berotita, scudiero di Gioab figlio di Zeruia, 40  Ira l’itrita, Gareb+ l’itrita, 41  Uria+ l’ittita,+ Zabad figlio di Alai, 42  Adina figlio di Siza il rubenita, capo dei rubeniti, presso cui erano trenta; 43  Hanan figlio di Maaca, e Iosafat il mitnita, 44  Uzzia l’asteratita, Sama e Ieiel, figli di Otam l’aroerita, 45  Iediael figlio di Simri, e Ioha suo fratello il tizita, 46  Eliel il maavita, e Ieribai e Iosavia figli di Elnaam, e Itma il moabita. 47  Eliel e Obed e Iaasiel il mezobaita.

Note in calce

“Tre”, LXXL; MLXXSyVg, “trenta”.
“Egli si pose”, LXXVg e 2Sa 23:12; MSyVgc, “essi si posero”.
O, “vite”.
“Aveva un nome fra i tre”, TLXXSyVg e molti mss. ebr. Vedi 2Sa 23:18.
“Tre”, MLXX; Sy, “trenta”; Vg, “secondi tre”.
Circa 2,23 m.