Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

La Bibbia online | TRADUZIONE DEL NUOVO MONDO DELLE SACRE SCRITTURE

1 Corinti 2:1-16

2  E così io, quando venni da voi, fratelli, non venni con stravaganza* di parola+ o di sapienza dichiarandovi il sacro segreto+ di Dio.  Poiché decisi di non sapere nulla fra voi eccetto Gesù Cristo,+ e lui al palo.  E venni da voi con debolezza e con timore e con molto tremore;+  e la mia parola e ciò che predicai non consistettero in persuasive parole di sapienza, ma in dimostrazione di spirito e potenza,+  affinché la vostra fede fosse non nella sapienza degli uomini,+ ma nella potenza di Dio.+  Ora esprimiamo sapienza fra quelli che sono maturi,*+ ma non la sapienza+ di questo sistema di cose né quella dei governanti di questo sistema di cose,*+ che saranno ridotti a nulla.+  Ma esprimiamo la sapienza di Dio in un sacro segreto,+ la sapienza nascosta, che Dio preordinò prima dei sistemi+ di cose* per la nostra gloria.  Questa [sapienza] non la conobbe+ nessuno dei governanti+ di questo sistema di cose, poiché se l’avessero conosciuta non avrebbero messo al palo+ il glorioso Signore.  Ma come è scritto: “Occhio non ha visto e orecchio non ha udito, né sono state concepite nel cuore dell’uomo le cose che Dio ha preparato per quelli che lo amano”.+ 10  Poiché a noi Dio le ha rivelate+ per mezzo del suo spirito,+ poiché lo spirito+ scruta tutte le cose, anche le cose profonde+ di Dio. 11  Poiché chi fra gli uomini conosce le cose dell’uomo eccetto lo spirito+ dell’uomo che è in lui? E così, nessuno ha conosciuto le cose di Dio, eccetto lo spirito+ di Dio. 12  Ora noi ricevemmo non lo spirito+ del mondo, ma lo spirito+ che è da Dio, affinché conosciamo le cose che ci sono state benignamente date da Dio.+ 13  E queste cose esprimiamo non con parole insegnate da sapienza umana,+ ma con quelle insegnate dallo spirito,+ mentre associamo a [cose] spirituali [parole] spirituali.*+ 14  Ma l’uomo fisico* non riceve le cose dello spirito di Dio, poiché per lui sono stoltezza; e non [le] può conoscere,+ perché sono esaminate spiritualmente. 15  Comunque, l’uomo spirituale*+ esamina in realtà tutte le cose, ma egli stesso non è esaminato+ da nessun uomo. 16  Poiché “chi ha conosciuto la mente di Geova,*+ così da poterlo istruire?”+ Ma noi abbiamo la mente+ di Cristo.*

Note in calce

O, “superiorità”.
O, “adulti”. Lett. “perfetti”.
Vedi nt. a 1:20.
O, “ordini di cose”. Gr. aiònon; lat. saecula; J22(ebr.), haʽohlamìm, “gli ordini di cose”.
O, “mentre abbiniamo [cose] spirituali a [uomini] spirituali”.
O, “psichico”. Gr. psychikòs; lat. animalis.
Lett. “lo spirituale”. Gr. ho . . . pneumatikòs; Vgc(lat.), spiritualis.
Vedi App. 1D.
“Di Cristo”, P46אACVgSypJ17,18,22; BD*It, “del Signore”.