Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Testimoni di Geova

Italiano

6 APRILE 2017
RUSSIA

Il 7 aprile la Corte Suprema della Russia riprenderà l’udienza nel procedimento per proscrivere le attività dei Testimoni di Geova

Il 7 aprile la Corte Suprema della Russia riprenderà l’udienza nel procedimento per proscrivere le attività dei Testimoni di Geova

L’udienza di oggi presso la Corte Suprema della Federazione Russa è iniziata con le argomentazioni del Ministero della Giustizia sul perché sarebbe necessario sciogliere tutti gli enti giuridici dei Testimoni di Geova. Le sue dichiarazioni si basano su decisioni prese da corti di grado inferiore secondo le quali alcuni di questi enti sarebbero impegnati in attività estremiste. Il giudice ha poi chiesto al rappresentate del Ministero della Giustizia in che modo le attività degli otto enti a cui fa riferimento possano giustificare un’azione contro il Centro Amministrativo e tutti i 395 enti della Russia. Il giudice ha inoltre chiesto quali effetti avrebbe lo scioglimento di tutti gli enti giuridici sul culto dei Testimoni di Geova e ha ripetutamente chiesto in che modo i Testimoni rappresentano una minaccia per l’ordine pubblico e la sicurezza. Le domande degli avvocati della difesa hanno rivelato che l’intento del Ministero della Giustizia non è solo quello di far sciogliere gli enti giuridici dei Testimoni di Geova ma di far dichiarare illegale la loro religione.

L’udienza verrà ripresa il 7 aprile 2017 alle ore 10:00.