Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Testimoni di Geova

Italiano

RUSSIA

Panoramica sulla Russia

Panoramica sulla Russia

Dopo aver ottenuto il riconoscimento giuridico nel 1992 dalla Federazione Russa, i Testimoni di Geova in Russia hanno goduto inizialmente della libertà di culto. I Testimoni hanno ottenuto nuovamente il riconoscimento nel 1999 in armonia con la legislazione in materia di libertà di coscienza e di libertà di associazione per fini religiosi. Esistono centinaia di associazioni religiose locali dei Testimoni di Geova che hanno ricevuto il riconoscimento e operano in tutto il paese.

I Testimoni di Geova però affrontano difficoltà crescenti, che rappresentano una seria minaccia alla loro libertà religiosa. Dal 2009 le forze dell’ordine hanno promosso in tutto il paese una campagna contro i Testimoni applicando erroneamente la legge contro le attività estremiste. Tribunali russi hanno dichiarato estremiste decine di pubblicazioni dei Testimoni di Geova, incluso il sito ufficiale jw.org. La polizia ha perquisito centinaia di case e luoghi di culto. Pubblici ministeri hanno accusato i Testimoni di illeciti amministrativi e di reati penali per il semplice fatto di aver condotto riunioni religiose o di avervi assistito.

Nonostante la censura da parte della Corte europea dei diritti dell’uomo e di altri organismi internazionali, le autorità in Russia hanno fatto poco per attenuare le molestie e la discriminazione a cui sono sottoposti i Testimoni di Geova. Le forze dell’ordine stanno intensificando sempre più i tentativi di limitare le attività dei Testimoni di Geova.