Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Testimoni di Geova

Italiano

REPUBBLICA DEMOCRATICA DEL CONGO

Panoramica sulla Repubblica Democratica del Congo

Panoramica sulla Repubblica Democratica del Congo

I Testimoni di Geova sono attivi nella Repubblica Democratica del Congo dagli anni ’40. Nel corso della loro storia hanno dovuto affrontare guerre, divieti governativi e feroci aggressioni da parte di membri di altre religioni.

L’opposizione ufficiale da parte del governo è cessata nel 1993, quando la Corte Suprema ha annullato il più recente divieto delle attività religiose dei Testimoni. Attualmente i Testimoni di Geova sono liberi di praticare la loro religione senza interferenze da parte dello Stato. Comunque alcuni gruppi religiosi continuano a creare problemi ai Testimoni o a perseguitarli. Membri della religione tribale kimbilikiti hanno rapito e aggredito ferocemente molti di loro. Spesso questi crimini non vengono puniti dai rappresentanti delle autorità locali, alcuni dei quali sono seguaci proprio della religione kimbilikiti. I Testimoni di Geova si sono rivolti a tribunali di grado superiore contro questa ostruzione della giustizia.

Inoltre molte scuole pubbliche nella Repubblica Democratica del Congo sono sostenute da organizzazioni religiose. Di conseguenza alcune di queste scuole hanno espulso gli studenti Testimoni per il fatto che si erano rifiutati di assistere e prendere parte ad attività religiose a scuola. Nel 2013 il ministro dell’Istruzione ha emesso un decreto valido in tutto il territorio nazionale per censurare l’intolleranza religiosa nelle scuole. Grazie a tale decreto e a una nuova legge sull’istruzione, le scuole hanno già riammesso i giovani espulsi e rilasciato i titoli di studio precedentemente negati agli studenti Testimoni.