Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Testimoni di Geova

Italiano

MONDO

Testimoni di Geova in prigione a motivo della loro fede (per paese)

Testimoni di Geova in prigione a motivo della loro fede (per paese)

Dati aggiornati al mese di ottobre 2017

DOVE

NUMERO DI DETENUTI

MOTIVO

Corea del Sud

318

  • Obiezione di coscienza

 

Eritrea

55

  • Obiezione di coscienza

  • Attività religiosa

  • Ragioni ignote

 

Kazakistan

1

  • Attività religiosa

 

Russia

1

  • Attività religiosa

 

Singapore

9

  • Obiezione di coscienza

 

Tagikistan

1

  • Obiezione di coscienza

 

Turkmenistan

1

  • Attività religiosa

 

Totale

386

 

“Il diritto alla libertà di pensiero, di coscienza e di religione” è un fondamentale diritto umano, come dichiara l’articolo 18 del Patto internazionale sui diritti civili e politici. * In alcuni paesi, per i Testimoni di Geova l’esercizio di questo basilare diritto umano porta all’imprigionamento e perfino a crudeli maltrattamenti. I detenuti sono in prevalenza giovani obiettori di coscienza al servizio militare. Altri sono imprigionati solo perché professano la propria fede.

^ par. 32 Vedi anche l’articolo 18 della Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo e l’articolo 9 della Convenzione europea dei diritti dell’uomo.