Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Testimoni di Geova

Italiano

KIRGHIZISTAN

Panoramica sul Kirghizistan

Panoramica sul Kirghizistan

I Testimoni di Geova sono presenti in Kirghizistan dal 1956 e hanno ottenuto il riconoscimento giuridico nel 1998. Nonostante in passato abbiano subìto notevoli violazioni della loro libertà religiosa, di recente hanno goduto di una sempre maggiore tutela dei loro diritti da parte dello Stato.

Nel novembre del 2013 la sezione costituzionale della Corte Suprema ha stabilito all’unanimità l’incostituzionalità della legge del Kirghizistan in materia di servizio civile alternativo e ha dato istruzioni al governo perché la rettificasse. I tribunali kirghisi hanno applicato la sentenza della sezione costituzionale e, dall’inizio del 2014, i Testimoni non vengono più perseguiti per il loro rifiuto di svolgere il servizio militare. Il 29 giugno 2015 il Kirghizistan ha modificato la legge in materia di servizio militare dando agli obiettori di coscienza la possibilità di svolgere un servizio civile alternativo che non sia sotto il controllo dell’esercito.

Nel settembre del 2014 la sezione costituzionale della Corte Suprema ha emesso una sentenza favorevole ai Testimoni di Geova e a sostegno della libertà religiosa affermando l’incostituzionalità di parte della legge del 2008 in materia di religione. Tuttavia, la Commissione statale per gli Affari religiosi ha ignorato la sentenza della Corte Suprema e si è rifiutata di registrare le associazioni religiose locali dei Testimoni di Geova nelle regioni meridionali del paese. Il mancato inserimento nel registro degli enti riconosciuti spinge alcune autorità a considerare illegali le attività dei Testimoni. Tuttavia, dopo aver incontrato i funzionari e aver chiarito la situazione, di solito i Testimoni riescono a riunirsi per scopi religiosi e a parlare ad altri delle loro convinzioni senza interferenze. I Testimoni sperano che il governo applichi in modo completo la sentenza della sezione costituzionale e riconosca le loro associazioni religiose locali nel sud del Kirghizistan.