Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Testimoni di Geova

Italiano

21 DICEMBRE 2015
AZERBAIGIAN

Il giudice rinvia il processo: Irina Zakarčenko e Valida Žabrajilova tornano in prigione

Il giudice rinvia il processo: Irina Zakarčenko e Valida Žabrajilova tornano in prigione

Il 17 dicembre 2015, primo giorno del processo, il giudice Akram Gahramanov, della Corte Distrettuale di Pirallahi a Baku, in Azerbaigian, ha rifiutato le richieste di scarcerare Irina Zakarčenko e Valida Žabrajilova. Il suo rifiuto non tiene conto del fatto che il Comitato per i Diritti Umani dell’ONU aveva chiesto all’Azerbaigian di liberare la signora Zakarčenko per motivi umanitari. Ha fissato la prossima udienza per il 7 gennaio 2016 e ha rinviato il processo.

Irina Zakarčenko e Valida Žabrajilova sono quindi tornate in prigione. Testimoni oculari hanno riferito che entrambe le donne sono in pessime condizioni fisiche ed emotive a causa della custodia cautelare che stanno scontando da ormai dieci mesi. La signora Zakarčenko, in particolare, risulta essere dimagrita, stanca e debole.