La storia dei Testimoni di Geova negli Stati Uniti ha avuto inizio negli anni ’70 del XIX secolo, quando Charles Taze Russell e i suoi collaboratori formarono un gruppo di studio della Bibbia. Nel giro di pochi anni iniziarono a produrre pubblicazioni, formarono un’associazione (in seguito conosciuta come Watch Tower Bible and Tract Society of Pennsylvania) e stabilirono la loro prima sede ad Allegheny, in Pennsylvania.

Negli Stati Uniti i Testimoni di Geova sono ora liberi di praticare la propria fede. Tuttavia all’inizio del XX secolo dovettero affrontare la dura opposizione di funzionari del governo malinformati e membri influenti del clero. Specialmente negli anni ’30 e ’40 i Testimoni furono coinvolti in numerose battaglie legali. La polizia li arrestò per la loro partecipazione al ministero pubblico, in tutto il paese le scuole espulsero i figli dei Testimoni che si rifiutavano di fare il saluto alla bandiera e le corti federali condannarono al carcere migliaia di giovani Testimoni che si rifiutavano di svolgere il servizio militare. Alla fine, però, la Corte Suprema degli Stati Uniti si espresse a favore dei Testimoni di Geova su tali questioni.

Finora i Testimoni hanno riportato 50 vittorie legali davanti alla Corte Suprema. Inoltre, nelle corti statali e federali di tutto il paese, hanno vinto diverse cause in merito a diritti dei pazienti, affidamento dei figli, permessi di costruzione, immigrazione e discriminazioni in materia di impiego. Queste vittorie non hanno solo contribuito allo sviluppo del diritto costituzionale e della libertà di espressione, stampa, riunione e religione negli Stati Uniti; hanno anche avuto un effetto positivo sulle decisioni dei tribunali in tutto il mondo.