Il 14 luglio 2015, funzionari della dogana russa hanno intrapreso un’azione senza precedenti contro i Testimoni di Geova vietando l’importazione della Traduzione del Nuovo Mondo delle Sacre Scritture in lingua russa edita dai Testimoni. Dal marzo 2015 le autorità russe hanno bloccato tutte le spedizioni di letteratura religiosa dei Testimoni, anche se non contenevano nessuna pubblicazione vietata in Russia. L’alt alle spedizioni di pubblicazioni e il recente blocco imposto al sito ufficiale dei Testimoni di Geova, www.jw.org, rappresentano una preoccupante limitazione alla libertà di culto, di espressione e di stampa.