Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Testimoni di Geova

Italiano

9 APRILE 2015
VANUATU

I Testimoni di Geova organizzano i soccorsi dopo il passaggio del ciclone Pam

NOUMÉA (Nuova Caledonia). La notte del 13 marzo 2015 il ciclone tropicale Pam, di categoria 5, si è abbattuto con tutta la sua furia sullo stato insulare di Vanuatu, nel Pacifico. Le prime notizie arrivate dalla filiale dei Testimoni di Geova della Nuova Caledonia fanno pensare che a Vanuatu nessun Testimone sia rimasto ucciso o ferito durante questa tempesta di proporzioni immani. Si sta ancora accertando l’entità dei danni, ma è giunta la conferma che sull’isola di Éfaté 31 case di Testimoni sono andate distrutte e 58 hanno riportato ingenti danni. Sull’isola di Tanna quasi tutte le case dei Testimoni sono state gravemente danneggiate o distrutte. I venti ciclonici hanno distrutto anche tre Sale del Regno, mentre un’altra ha subìto danni per la caduta di un albero.

Un comitato di soccorso con base a Port Vila, capitale di Vanuatu, ha fornito viveri, acqua potabile e alloggi provvisori a circa 100 famiglie di Testimoni. Inoltre è stata inviata una tonnellata di generi di soccorso ai Testimoni di Tanna per soddisfare i loro bisogni immediati. La filiale dell’Australia sta collaborando con quella della Nuova Caledonia alle operazioni di soccorso: si dovranno costruire alloggi temporanei, riparare le case danneggiate, fornire lenzuola, materassi e simili, oltre a vestiario e aiuti di altro genere.

Jean-Pierre Francine, portavoce dei Testimoni di Geova per la Nuova Caledonia, afferma: “Siamo grati dei soccorsi che i nostri compagni di fede hanno ricevuto dall’estero e da agenzie governative. Ora che sono stati ripristinati i voli aerei per Vanuatu, un rappresentante della filiale della Nuova Caledonia e ministri viaggianti stanno visitando gli abitanti dell’isola per dare non solo assistenza pratica ma anche aiuto di natura spirituale e conforto”.

Contatti per i media:

Internazionale: J. R. Brown, Office of Public Information, tel. +1 718 560 5000

Nuova Caledonia: Jean-Pierre Francine, tel. +687 43 75 00