Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Testimoni di Geova

Italiano

5 AGOSTO 2013
STATI UNITI

I Testimoni danno il via ai lavori di costruzione della nuova sede mondiale a Warwick

I Testimoni danno il via ai lavori di costruzione della nuova sede mondiale a Warwick

NEW YORK. Lunedì 29 luglio 2013 i Testimoni di Geova hanno ufficialmente dato il via ai lavori di costruzione della loro nuova sede mondiale a Warwick (New York) dopo aver ricevuto l’autorizzazione definitiva dalle autorità locali.

Mercoledì 17 luglio la Commissione urbanistica della città di Warwick ha approvato all’unanimità la planimetria della nuova sede mondiale dei Testimoni; questo atto costituisce l’autorizzazione definitiva per ottenere i permessi necessari all’avvio dei lavori di costruzione. L’autorizzazione è stata concessa esattamente quattro anni dopo l’acquisto della proprietà di Warwick, avvenuto il 17 luglio 2009. Ottenuto il primo permesso lo scorso venerdì 26 luglio, i Testimoni hanno approntato i lavori e iniziato gli scavi per le fondamenta lunedì 29 luglio.

Un fattore chiave per l’approvazione all’unanimità da parte della Commissione urbanistica è stata la disponibilità dei Testimoni a presentare un progetto ecosostenibile. Ad esempio, si prevede l’installazione di una barriera per il controllo dell’erosione; tale barriera costituirà anche un perimetro di protezione per la fauna selvatica, ad esempio per i serpenti a sonagli, che saranno al sicuro a debita distanza dal cantiere.

“Siamo molto lieti di proseguire la collaborazione con i funzionari della città di Warwick e di portare avanti il progetto”, afferma Richard Devine, portavoce dei Testimoni. “L’autorizzazione della Commissione urbanistica è una tappa importante in relazione al trasferimento della nostra sede mondiale da Brooklyn a Warwick”. Enrique Ford, che insieme a Devine fa parte del comitato di costruzione dei Testimoni, aggiunge: “Ottenere l’ok alla planimetria e il permesso per la destinazione d’uso nel mese di luglio è stato il primo grosso traguardo per conseguire il nostro obiettivo di completare il progetto in quattro anni”.

Dal 1960 al 1987 il terreno è stato di proprietà della International Nickel Company, che lo ha destinato a varie funzioni, ad esempio quella di direzione generale e struttura per la ricerca e lo sviluppo. Dopo essere rimasto inutilizzato per quattro anni, il complesso fu acquistato dal King’s College con l’intenzione di trasformarlo in campus, progetto che non è mai stato realizzato. L’area è poi rimasta abbandonata per più di vent’anni fino all’acquisto da parte dei Testimoni di Geova nel 2009.

Contatto per i media:

Internazionale: J. R. Brown, Office of Public Information, tel. +1 718 560 5000