Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Testimoni di Geova

Italiano

8 SETTEMBRE 2014
STATI UNITI

È deceduta all’età di 90 anni Lillian Gobitas Klose, la studentessa che fu al centro dello storico caso portato davanti alla Corte Suprema nel 1940

È deceduta all’età di 90 anni Lillian Gobitas Klose, la studentessa che fu al centro dello storico caso portato davanti alla Corte Suprema nel 1940

NEW YORK. Il 22 agosto 2014, nella sua casa di Fayetteville (Georgia), è venuta a mancare Lillian Klose, il cui rifiuto di salutare la bandiera la rese protagonista di uno storico caso portato davanti alla Corte Suprema degli Stati Uniti. Lillian è deceduta all’età di 90 anni.

William Henry Gobitas (a sinistra), Walter Gobitas, e Lillian Gobitas dopo che i due ragazzi furono espulsi dalla scuola nel 1935 per non aver salutato la bandiera.

Lettera che Lillian Gobitas scrisse al comitato scolastico di Minersville nel 1935 a difesa della sua fede.

Lillian Gobitas e suo fratello più piccolo William, entrambi testimoni di Geova, si rifiutarono di salutare la bandiera dopo aver ascoltato, il 6 ottobre 1935, una trasmissione della radio nazionale che parlava dei comandi biblici riguardanti l’idolatria. A causa della loro posizione, alcune settimane dopo furono entrambi espulsi dalla scuola. Al fine di difendere i diritti dei suoi figli, il padre Walter intentò un’azione legale presso il tribunale locale, e la vinse. Il comitato scolastico si appellò alla Corte Suprema che, il 3 giugno 1940, si espresse contro la famiglia Gobitas nel processo Minersville School District v. Gobitis (il cognome fu trascritto con un errore di ortografia negli atti processuali). Tre anni dopo, il 14 giugno 1943, nel giorno dell’anniversario dell’adozione della bandiera degli Stati Uniti, la Corte Suprema annullò la sentenza Gobitis emessa nel 1940 e, con la decisione presa nel caso West Virginia State Board of Education v. Barnette, permise ai giovani Testimoni di essere riammessi a scuola. Non era mai accaduto nella storia degli Stati Uniti che la Corte Suprema ribaltasse una propria sentenza dopo così poco tempo.

Lillian Gobitas nacque a Minersville (Pennsylvania) il 2 novembre 1923, da Walter e Ruth Gobitas. Si battezzò come Testimone il 14 marzo 1935. All’età di 20 anni Lillian diventò pioniera regolare (nome con cui i Testimoni di Geova chiamano gli insegnanti a tempo pieno della Bibbia) e in seguito lavorò alla sede mondiale dei Testimoni di Geova a Brooklyn dal febbraio del 1946 all’aprile del 1953.

Lillian con il marito Erwin Klose, quando erano missionari a Vienna nel 1954.

Mentre si trovava in Europa in occasione dei congressi dei Testimoni di Geova del 1951, Lillian incontrò Erwin Klose nella filiale dei Testimoni in Germania. I due si rincontrarono quando Erwin frequentò a South Lansing (New York) la Scuola biblica di Galaad, che prepara i Testimoni per il servizio missionario. Erwin si diplomò nel 1952 e accettò l’invito a servire in Austria, a Vienna. Anche Lillian si diplomò in questa stessa scuola missionaria nel febbraio del 1954.

Il 24 marzo 1954 Lillian ed Erwin si sposarono a Vienna e continuarono a servire insieme come missionari in Austria. Alla fine dello stesso anno rientrarono negli Stati Uniti a causa di un peggioramento delle condizioni di salute di Erwin, che stava ancora facendo i conti con le conseguenze del brutale trattamento subìto in un campo di concentramento nazista a causa della sua fede. In seguito Lillian ed Erwin ebbero due figli, Stephen Paul e Judith Deborah. Nel 1967 si trasferirono a Riverdale, in Georgia, dove tutta la famiglia si impegnò nell’opera di istruzione biblica.

Lillian lascia sua figlia Judith Klose, due sorelle, Jeanne Fry e Grace Reinisch, oltre a suo fratello Paul Gobitas. Prima di lei sono venuti a mancare suo marito, i suoi genitori, suo fratello William Gobitas, sua sorella Joy Yubeta e suo figlio Stephen Paul Klose.

Contatto per i media:

Internazionale: J. R. Brown, Office of Public Information, tel. +1 718 560 5000