Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Testimoni di Geova

Italiano

5 APRILE 2017
RUSSIA

La Corte suprema russa dà inizio a uno storico processo contro i Testimoni di Geova

La Corte suprema russa dà inizio a uno storico processo contro i Testimoni di Geova

NEW YORK. Oggi la Corte suprema della Federazione Russa ha dato inizio all’esame dell’istanza presentata dal Ministero della Giustizia per far chiudere il Centro Amministrativo dei Testimoni di Geova in Russia. La Corte ha disposto un rinvio dell’udienza a giovedì 6 aprile 2017, alle ore 14:00.

Il 30 marzo 2017 i Testimoni avevano presentato alla Corte una domanda riconvenzionale contro il Ministero della Giustizia. Tuttavia oggi, prima della chiusura dell’udienza, la Corte ha rigettato la loro domanda. La Corte inoltre non ha permesso che degli esperti si esprimessero sulla fondatezza dell’istanza del Ministero della Giustizia, né ha lasciato deporre coloro che avevano assistito alla falsificazione delle prove presentate contro le associazioni locali dei Testimoni di Geova.

Questo caso è cosi importante che ha richiamato l’attenzione dei mezzi di informazione internazionali. Ad esempio, il 4 aprile la rivista Time ha postato sul suo sito un articolo intitolato “La Corte suprema russa considera fuorilegge il culto dei Testimoni di Geova”. Inoltre il 5 aprile, nella prima pagina dell’edizione stampata del New York Times, è apparso un articolo dal titolo “Pacifista, cristiano e minacciato in Russia di proscrizione per essere ‘estremista’”.

“Speriamo davvero che la Corte suprema tuteli i diritti dei nostri compagni di fede in Russia affinché siano liberi di praticare pacificamente il loro culto”, ha dichiarato David Semonian, un portavoce dei Testimoni di Geova presso la sede mondiale di New York. “Milioni di persone in tutto il mondo seguiranno con attenzione questo caso per vedere se la Russia agirà per proteggere dei cittadini rispettosi della legge, quali sono i Testimoni di Geova”.

Contatti per i media:

Internazionale: David A. Semonian, Office of Public Information, +1 845 524 3000

Russia: Jaroslav Sivul’skij, +7 812 702 2691