Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Testimoni di Geova

Italiano

12 DICEMBRE 2012
FRANCIA

La Francia restituisce ai Testimoni di Geova le imposte riscosse illegittimamente

La Francia restituisce ai Testimoni di Geova le imposte riscosse illegittimamente

L’11 dicembre 2012, dopo una battaglia legale durata 14 anni, il governo della Francia ha restituito ai Testimoni di Geova la somma di 6.373.987,31 euro.

Nel 1998 il governo aveva stabilito che le offerte fatte dai Testimoni di Geova dovevano essere soggette a un’esorbitante imposta retroattiva del 60 per cento, e nel 2003 aveva preteso un pagamento parziale. La Corte europea dei diritti dell’uomo ha ritenuto la Francia colpevole di aver violato la libertà di religione dei Testimoni di Geova con questa imposta illegittima che, se applicata, avrebbe potuto portare allo scioglimento dell’associazione nazionale dei Testimoni e ostacolare la loro opera di istruzione biblica. Poiché la Corte ha decretato che l’imposta era illegittima, il governo francese sta procedendo nel senso stabilito dalla sentenza, restituendo la somma riscossa, più gli interessi, e rimborsando le spese processuali sostenute dai Testimoni.

Contatti per i media:

J. R. Brown, Office of Public Information, tel. +1 718 560 5000

Francia: Guy Canonici, tel. +33 2 32 25 55 55