Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Testimoni di Geova

Italiano

15 GENNAIO 2013
COREA DEL SUD

Corea del Sud: il Comitato per i Diritti Umani dell’ONU si pronuncia

Corea del Sud: il Comitato per i Diritti Umani dell’ONU si pronuncia

Il Comitato per i Diritti Umani delle Nazioni Unite si è pronunciato il 25 ottobre 2012, invitando la Corea del Sud a risarcire adeguatamente 388 obiettori di coscienza testimoni di Geova per aver violato i loro diritti. La Corea del Sud dovrà anche cancellare i precedenti penali a loro carico. La decisione si va ad aggiungere a quella del 24 marzo 2011, che era stata emessa a favore di altri 100 Testimoni della Corea incarcerati per obiezione di coscienza. Il portavoce Dae-il Hong riferisce: “Quanto stabilito potrebbe indurre la Corea del Sud a rilasciare i 733 giovani Testimoni coreani attualmente in prigione”.

Contatti per i media:

Internazionale: J. R. Brown, Office of Public Information, tel. +1 718 560 5000

Repubblica di Corea: Dae-il Hong, tel. +82 10 3951 0835