Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Testimoni di Geova

Italiano

15 MAGGIO 2015
CILE

I Testimoni di Geova prestano soccorso alle vittime dell’alluvione in Cile

Una Sala del Regno a Copiapó è stata inondata da acqua e fango

SANTIAGO (Cile). Il 25 marzo 2015 piogge torrenziali hanno inondato la regione di Atacama, nel nord del Cile, dando il via a una serie di colate di fango e inondazioni. È stato il peggior disastro che abbia colpito la zona negli ultimi 80 anni. Ha coinvolto oltre 30.000 persone, 3.000 delle quali sono state dislocate in alloggi di emergenza. I morti accertati sono almeno 25.

La filiale dei Testimoni di Geova del Cile ha riferito che nessun Testimone ha perso la vita o è rimasto gravemente ferito. Sette abitazioni dei Testimoni, però, sono andate distrutte e decine sono state danneggiate. Anche una Sala del Regno, luogo di culto dei Testimoni di Geova, è stata completamente distrutta e altre due hanno subìto ingenti danni.

Una proprietà distrutta a Diego de Almagro, una delle città più colpite dall’alluvione

A Copiapó, una delle città più duramente colpite dall’alluvione, i Testimoni di Geova hanno costituito un comitato di soccorso per raccogliere informazioni e pianificare la bonifica dell’area interessata. Per dare sostegno e incoraggiamento spirituale ai Testimoni, è stato mandato nella zona colpita anche un rappresentante della filiale. I Testimoni di Antofagasta, Arica, Calama, Caldera, Iquique e La Serena hanno subito inviato aiuti per supplire alle necessità dei loro compagni di fede.

I Testimoni raccolgono generi di prima necessità in una Sala del Regno di Alto Hospicio per poi distribuirli nelle zone colpite

Jason Reed, portavoce dei Testimoni di Geova in Cile, ha detto: “Siamo vicini alle vittime di questa tragedia, e il nostro comitato di soccorso è pronto per coordinare le attività a lungo termine di bonifica e di ricostruzione. I nostri sforzi sono mirati anche a dare conforto e incoraggiamento a tutti quelli che sono stati colpiti dall’alluvione”.

Contatti per i media:

Internazionale: J. R. Brown, Office of Public Information, tel. +1 718 560 5000

Cile: Jason Reed, tel. +56 2 2428 2600