Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Testimoni di Geova

Italiano

15 FEBBRAIO 2013
AUSTRALIA

I testimoni di Geova aiutano le vittime delle inondazioni in Australia

I testimoni di Geova aiutano le vittime delle inondazioni in Australia

SYDNEY. Disastrose inondazioni hanno colpito l’Australia orientale: la scia del ciclone tropicale Oswald ha provocato trombe d’aria, marosi e piogge torrenziali nel Queensland e nella parte settentrionale del Nuovo Galles del Sud. Almeno quattro persone hanno perso la vita e oltre 1.000 hanno dovuto lasciare le loro case. Particolarmente colpita è stata la città di Bundaberg, sulla costa centrale del Queensland, dove il ciclone ha provocato cinque trombe d’aria oltre alle peggiori inondazioni registrate da più di un secolo a questa parte.

La filiale dei testimoni di Geova di Sydney riferisce che tra i Testimoni non ci sono morti o feriti. Ciò nonostante, almeno 53 case di Testimoni a Bundaberg sono state danneggiate e sono oltre 70 i senzatetto. Gli sfollati, alcuni dei quali portati in salvo con l’elicottero, sono stati alloggiati presso le case di vicini o di altri Testimoni della zona.

Gli anziani di congregazione del posto hanno formato un comitato per organizzare le operazioni di soccorso. Oltre 250 Testimoni, alcuni dei quali provenivano da più di 150 chilometri di distanza, si sono offerti come volontari per prestare aiuto alle vittime della zona di Bundaberg.

Contatti per i media:

Internazionale: J. R. Brown, Office of Public Information, tel. +1 718 560 5000

Australia: Donald MacLean, tel. +61 2 9829 5600