Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Testimoni di Geova

Italiano

21 OTTOBRE 2016
ITALIA

Una campagna dei Testimoni di Geova reca conforto alle vittime del terremoto

ROMA. Nel mese di settembre 2016 i Testimoni di Geova hanno svolto una campagna mondiale durante la quale hanno distribuito il numero della Torre di Guardia intitolato “Come trovare conforto”. I Testimoni hanno fatto uno sforzo speciale per portare conforto tramite la Bibbia nell’Italia centrale, dove il 24 agosto 2016 un violento terremoto di magnitudo 6,2 ha scosso le regioni di Lazio, Marche e Umbria uccidendo quasi 300 persone e lasciandone più di 2.000 senza una casa.

Christian di Blasio, un portavoce dei Testimoni di Geova in Italia, afferma: “Questa campagna mondiale è stata pensata per offrire conforto alle persone indipendentemente dal paese in cui vivono o dalle circostanze che affrontano. Qui in Italia, comunque, stiamo prestando particolare attenzione alle difficoltà che incontrano i terremotati e anche coloro che sono impegnati nelle operazioni di soccorso”.

Testimoni di Geova parlano con un residente di Amatrice, la città in cui si è registrato il maggior numero di vittime.

Anche se nell’area colpita dal sisma ci sono 15 congregazioni dei Testimoni di Geova, nessun Testimone ha perso la vita o è stato ferito gravemente. Tre case di Testimoni però sono state distrutte e altre sono rimaste danneggiate. Di Blasio riferisce che alcuni Testimoni di Geova le cui case sono state danneggiate si sono impegnati per confortare i propri vicini utilizzando le informazioni contenute nella rivista. Oltre a loro, anche alcuni Testimoni sopravvissuti a un precedente terremoto si sono messi a disposizione per dare conforto a chi ne aveva bisogno. Di Blasio afferma: “I volontari hanno detto che il messaggio della Bibbia ha avuto un’influenza positiva e confortante sulla loro vita e che quindi desiderano fare tutto il possibile per recare questo conforto anche ad altri che stanno soffrendo”.

Contatti per i media:

Internazionale: David A. Semonian, Office of Public Information, +1 718 560 50 00

Italia: Christian Di Blasio, +39 06 87 29 41