Ecco cosa puoi fare

Per prima cosa renditi conto che, indipendentemente da quello che fanno i tuoi amici, il responsabile delle tue azioni sei tu.

Secondo, identifica la situazione in cui ti è più difficile resistere.

Poi chiediti: “Quand’è più probabile che si presenti questa situazione?” Potrebbe essere a scuola, al lavoro, o in altri contesti. Sapendo quando potrebbe presentarsi il problema, può darsi che tu riesca persino a evitarlo del tutto.

Ora puoi passare all’azione. Per prima cosa devi capire come ridurre al minimo o evitare del tutto la possibilità di imbatterti nel problema. (Esempio: Se dopo la scuola incontri regolarmente dei compagni che insistono perché tu fumi con loro, forse potresti fare un’altra strada per evitare di incrociarli.) La verità è che “amici” che vogliono farti fare qualcosa di sbagliato non sono veri amici.

Quando cedi alla tentazione diventi schiavo dei tuoi desideri

Certo, non puoi evitare tutte le tentazioni. Anzi è probabile che prima o poi ti troverai davanti a una tentazione particolarmente allettante, forse quando meno te l’aspetti. Cosa puoi fare?

Il segreto è essere preparati.

Rifletti: Gesù aveva le idee chiare su qual era la sua posizione in merito alle questioni morali. Era deciso a ubbidire al Padre in ogni occasione (Giovanni 8:28, 29). Il segreto, quindi, è avere in anticipo le idee chiare sulla propria posizione.

Esercizio. Pensa a due motivi per resistere alla tentazione che ti si presenta più spesso e poi pensa a due azioni concrete che potresti compiere per resistere.

Perché dovresti lasciare che siano gli altri a dominarti? Abbi la maturità di fare quello che sai essere giusto (Colossesi 3:5). E chiedi in preghiera la forza di continuare a farlo (Matteo 6:13).