“Poco tempo fa sono andato in un negozio giusto per dare un’occhiata. Alla fine ho comprato una cosa che costava un mucchio di soldi e che in realtà non avevo nessuna intenzione di prendere inizialmente!” (Colin).

Colin ammette che trova difficile tenere sotto controllo le spese. Hai un problema simile? Se sì, questo articolo fa proprio al caso tuo.

 Perché è importante saper gestire i soldi?

Alcuni pensano che... se ti preoccupi troppo del modo in cui spendi i soldi non sei libero di fare quello che vuoi.

In realtà... se sai controllare le tue spese avrai più libertà, non meno. Un libro sull’argomento dice che “più sai gestire i tuoi soldi, più ne hai per le cose che vuoi davvero, sia adesso che in futuro” (I’m Broke! The Money Handbook).

Rifletti. Tenendo sotto controllo le spese...

  • Avrai più soldi nel momento del bisogno. “Un giorno mi piacerebbe andare in Sudamerica”, dice una ragazza di nome Inez. “Cerco sempre di tener a mente quest’obiettivo quando metto i soldi da parte”.

  • Non avrai debiti o ne avrai molti meno. La Bibbia dice: “Chi prende in prestito è schiavo di chi presta” (Proverbi 22:7, Nuova Riveduta). Una ragazza che si chiama Anna è d’accordo con questo versetto. “I debiti possono finire per dominare la tua vita”, dice. “Se non hai debiti puoi concentrarti sulle tue mete”.

  • Dimostri di essere maturo. Se sai controllare le tue spese ora, sarai più preparato per affrontare l’età adulta. “È una bella palestra per il futuro, quando vivrò per conto mio”, dice Jean, che ha 20 anni. “Cerco di usare in modo responsabile i miei soldi già da adesso, così continuerò a farlo anche un domani”.

Per tirare le somme. “Un primo passo verso l’indipendenza sta nel gestire i soldi da solo”, dice un libro. “Saper gestire bene i propri soldi è una dote che ti sarà utile per tutta la vita” (The Complete Guide to Personal Finance: For Teenagers and College Students).

 Come fare

Riconosci i tuoi punti deboli. Se sei sempre al verde, prima di tutto cerca di capire dove vanno a finire i tuoi soldi. Alcuni si fanno prendere la mano dallo shopping online. Altri invece fanno continuamente piccoli acquisti che li portano poco a poco ad avere il portafoglio vuoto a fine mese.

“Ogni giorno si accumulano piccole spese. Un regalino qua e là, una pausa al bar, l’acquisto di un articolo solo perché era in offerta al supermercato: dopo un mese così mi ritrovo ad aver speso un centinaio di dollari senza essermene neanche accorta!” (Hailey).

Stabilisci un budget. La Bibbia dice: “I piani del diligente sono sicuramente per il vantaggio” (Proverbi 21:5). Grazie a un budget puoi assicurarti che le uscite non superino le entrate.

“Se spendi più di quello che guadagni, cerca di capire dove vanno a finire i tuoi soldi ed elimina le cose di cui non hai bisogno. Riduci la voce delle spese fino a quando quello che guadagni superi quello che spendi” (Danielle).

Passa all’azione. Ci sono diversi modi in cui puoi tener traccia delle spese ed evitare quelle superflue. Alcuni giovani hanno trovato utili i seguenti metodi:

  • “Di solito metto i soldi direttamente in banca perché, se sono lì, so che sarò meno tentato di spenderli” (David).

  • “Se vado in un negozio, evito di portare con me troppi soldi. Così non c’è pericolo che spenda più di quello che avevo deciso” (Ellen).

  • “Se aspetto un po’ di più prima di acquistare qualcosa, sono più obiettivo nel valutare se ne ho davvero bisogno o no” (Jesiah).

  • “Non è che tutte le volte che i miei amici organizzano qualcosa ci devo andare per forza! Non c’è niente di sbagliato se dico di no semplicemente perché non me lo posso permettere” (Jennifer).

Per tirare le somme. Gestire i soldi è una responsabilità. Se n’è reso conto anche Colin, menzionato all’inizio dell’articolo. “Se un giorno mi farò una famiglia, non potrò mica avere le mani bucate!”, dice. “Se sono un disastro nel gestire i soldi adesso, cosa succederà quando un giorno mi sposerò?”

Un suggerimento. “Parla con qualcuno del tuo budget e chiedigli ogni tanto di controllarlo con te. Dover rendere conto a una persona è molto utile!” (Vanessa).