Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Testimoni di Geova

Italiano

I GIOVANI CHIEDONO

Il mio aspetto fisico è un’ossessione?

 Quiz: Il mio aspetto mi sta ossessionando?

  1. Quale di queste frasi descrive meglio il tuo pensiero?

    • Il mio aspetto non mi piace mai.

    • Il mio aspetto mi piace qualche volta.

    • Il mio aspetto mi piace sempre.

  2. Qual è la cosa che più di ogni altra vorresti cambiare del tuo corpo?

    • Altezza

    • Peso

    • Corporatura

    • Capelli

    • Carnagione

    • Muscolatura

    • Altro

  3. Completa la seguente frase.

    La mia insoddisfazione cresce soprattutto . . .

    • quando salgo sulla bilancia.

    • quando mi guardo allo specchio.

    • quando mi paragono con gli altri (amici, top model, attori).

  4. Completa la seguente frase.

    Mi peso . . .

    • ogni giorno.

    • ogni settimana.

    • meno di una volta a settimana.

  5. Che opinione hai di te?

    • Un concetto negativo del tuo corpo. Esempio: “Ogni volta che mi guardo allo specchio, vedo una persona obesa e brutta. Per perdere qualche chilo sono arrivata a fare la fame” (Serena).

    • Un concetto equilibrato del tuo corpo. Esempio: “Ci sarà sempre qualcosa del tuo aspetto che non ti piace, ma alcune cose possiamo solo accettarle. È sciocco farsi problemi per qualcosa che non puoi cambiare” (Natanya).

La Bibbia esorta a “non pensare di sé più di quanto sia necessario pensare” (Romani 12:3). È giusto, anzi opportuno, che in una certa misura ci preoccupiamo del nostro corpo. Ecco perché, per esempio, ci laviamo i denti e curiamo la nostra igiene personale.

Che dire, però, se a causa del tuo aspetto fisico spesso ti senti giù, al punto che la cosa diventa un’ossessione? Se questo è il tuo caso, chiediti . . .

 “Perché non mi piaccio?”

I motivi potrebbero essere tanti. Per esempio:

  • L’influenza dei media. “I giovani sono bombardati da immagini che trasmettono l’idea che devi essere sempre supermagra e splendida. Quindi, se non sei assolutamente perfetta, ti senti uno schifo!” (Kellie).

  • L’esempio dei genitori. “Ho notato che se una madre è ossessionata dal proprio corpo, spesso lo è anche la figlia. Lo stesso dicasi di un padre e di suo figlio” (Rita).

  • Scarsa autostima. “Le persone che sono ossessionate dal proprio corpo sono costantemente alla ricerca di conferme dagli altri. È snervante!” (Jeanne).

Indipendentemente da quale sia la causa, chiediti . . .

 “Dovrei cambiare il mio aspetto?”

Ecco cos’hanno detto alcuni tuoi coetanei.

“Non sempre puoi cambiare quello che non ti piace di te, quindi è meglio imparare a conviverci. Se lo fai, è meno probabile che gli altri lo notino” (Rori).

“Fai quello che puoi per stare bene in salute. Se stai bene, avrai anche un aspetto migliore. E se qualcuno non sa apprezzarti per come sei (anziché per come appari), vuol dire che quella persona non è tua amica” (Olivia).

Per tirare le somme: Fai il possibile per avere un bell’aspetto, ma non esagerare. Preoccuparsi troppo del proprio aspetto può essere pericoloso. (Vedi “ Il caso di Julia”.)

D’altra parte, avere un concetto equilibrato ti permetterà di vederti in modo realistico, come ha scoperto una giovane donna di nome Erin: “Certo, a volte mi sento a disagio”, dice, “ma ho notato che diventa un problema solo se mi concentro sulle cose sbagliate. Ora faccio regolarmente esercizio fisico e mangio in modo sano. Il resto va a posto da sé”.

 Il miglior cambiamento

Quando hai un concetto equilibrato del tuo aspetto fisico, ti senti meglio (e migliora anche il tuo aspetto). La Bibbia può aiutarti in tal senso. Incoraggia a perseguire i seguenti obiettivi:

  • Soddisfazione per ciò che si ha. “Meglio godere di ciò che si ha piuttosto che vivere di sogni e speranze. Fantasticare è inutile, come andare a caccia di vento” (Qoelet [Ecclesiaste] 6:9, Parola del Signore).

  • Una veduta equilibrata dell’esercizio fisico. “L’addestramento corporale è utile per un poco” (1 Timoteo 4:8).

  • Bellezza interiore. “Il semplice uomo vede ciò che appare agli occhi; ma in quanto a Geova, egli vede il cuore” (1 Samuele 16:7).

“La nostra espressione dice molto su come ci consideriamo. Se uno è contento di sé, gli si legge in faccia e ci si sente automaticamente attratti da una persona così” (Sarah).

“Se sei carina catturi subito l’attenzione; ma ciò che le persone ricorderanno a lungo di te è quello che sei interiormente e le tue buone qualità” (Phylicia).

Vedi anche Proverbi 11:22; Colossesi 3:10, 12; 1 Pietro 3:3, 4.

Per saperne di più

SVEGLIATEVI!

Io chi sono?

Quattro modi per analizzarti e capire chi sei e in cosa credi.