Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Testimoni di Geova

Italiano

I GIOVANI CHIEDONO

Dovrei farmi un tatuaggio?

 Perché a molti piacciono?

“Penso che alcuni tatuaggi siano delle vere e proprie opere d’arte”, dice un ragazzo di nome Ryan.

Il motivo alla base di un tatuaggio può influire sulla tua idea al riguardo. Per esempio, una ragazza di nome Jillian dice: “Una bambina che veniva a scuola con me perse la mamma. Quindi da adolescente si è fatta tatuare il nome della madre dietro al collo. Penso che un tatuaggio come questo sia molto dolce”.

Indipendentemente dal motivo, dovresti pensarci bene prima di farti tatuare qualcosa di permanente sulla pelle. Quali domande dovresti considerare se stai pensando di farti un tatuaggio? E quali princìpi biblici possono aiutarti a prendere la decisione migliore?

 Quali domande dovresti farti?

Quali sono i rischi per la salute? “I tatuaggi causano lesioni nella pelle, e questo rende possibili infezioni cutanee e altre complicazioni”, dice il sito della Mayo Clinic. “A volte intorno al tatuaggio si formano rigonfiamenti chiamati granulomi. I tatuaggi possono anche provocare la comparsa di cheloidi, ispessimenti della pelle causati da una crescita eccessiva del tessuto cicatriziale”. Inoltre il sito afferma: “Se l’attrezzatura usata per realizzare il tatuaggio è contaminata da sangue infetto, puoi contrarre diverse malattie trasmissibili con il sangue”.

Come inciderà sulla tua reputazione? Che ti piaccia o no, il tuo aspetto lancia un messaggio. Ti può far apparire adulto o immaturo, affidabile o irresponsabile. “Quando vedo qualcuno che ha un tatuaggio, lo metto automaticamente nella categoria di quelli a cui piace bere e fare baldoria”, dice una ragazza di nome Samantha.

Melanie, che ha 18 anni, vede anche un altro aspetto della cosa. “Per me”, dice, “i tatuaggi nascondono la tua bellezza naturale. È come se chi ce li ha non volesse farti vedere chi è veramente, quindi si nasconde sotto i tatuaggi”.

Ti piacerà sempre? Con il tempo, un tatuaggio si può allargare e deformare a causa dell’aumento di peso o del semplice invecchiamento. “Ho visto come diventano i tatuaggi dopo tanti anni che li hai fatti, e non sono belli”, dice un ragazzo di nome Joseph.

“I tatuaggi spesso diventano sorpassati”, dice il ventunenne Allen. “Quello che un tempo aveva significato per chi si è fatto il tatuaggio potrebbe non essere più così importante dopo solo qualche anno”.

Allen ha colto un punto importante. Il fatto è che con il tempo le persone cambiano opinioni, gusti e affetti, ma i tatuaggi rimangono. “Un tatuaggio che mi ricorda sentimenti stupidi non è una cosa che vorrei aggiungere alla lista dei rimpianti anni dopo”, dice una ragazza di nome Teresa.

 Quali princìpi biblici ti possono guidare?

Una persona matura si prende il tempo di valutare tutti i fattori prima di fare una scelta (Proverbi 21:5; Ebrei 5:14). Quindi prendi in considerazione i seguenti princìpi biblici che hanno relazione con l’argomento tatuaggi.

  • Colossesi 3:20: “Figli, siate ubbidienti ai vostri genitori in ogni cosa, poiché questo è gradito al Signore”.

    A quali conseguenze puoi andare incontro se vivi con i tuoi genitori ma non segui quello che ti dicono?

  • 1 Pietro 3:3, 4: “Il vostro adornamento non sia quello dell’esteriore intrecciatura dei capelli e del mettersi ornamenti d’oro o dell’indossar mantelli, ma sia la persona segreta del cuore nella veste incorruttibile dello spirito quieto e mite”.

    Secondo te, perché la Bibbia dà così tanta importanza alla “persona segreta del cuore”?

  • 1 Timoteo 2:9: “Le donne si adornino [...] con modestia e sanità di mente”.

    Cosa significa la parola “modestia”? Perché a lungo andare la modestia è più attraente della body art?

  • Romani 12:1: “Vi supplico [...] di presentare i vostri corpi in sacrificio vivente, santo, accettevole a Dio, sacro servizio con la vostra facoltà di ragionare”.

    Perché a Dio interessa il modo in cui tratti il tuo corpo?

Dopo aver considerato questi fattori molti hanno deciso di non farsi un tatuaggio. Hanno trovato qualcosa di meglio dei tatuaggi. Teresa, citata prima, dice: “Se c’è una frase o uno slogan che ami particolarmente o una persona che è importante per te, allora vivi seguendo quella frase o di’ a quella persona quanto tieni a lei. Invece di farti un tatuaggio, vivi i tuoi ideali”.