Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Testimoni di Geova

Italiano

I GIOVANI CHIEDONO

Condividere foto online: cosa dovrei sapere?

La tua vacanza sta andando alla grande e vuoi raccontare tutto quello che ti sta succedendo ai tuoi amici. Ma come? Potresti:

  1. mandare a ognuno una cartolina

  2. scrivere un’e-mail a tutti i tuoi amici

  3. postare le tue foto online

Quando i tuoi nonni avevano la tua età, probabilmente l’opzione A era l’unica disponibile.

Quando i tuoi genitori avevano la tua età, forse potevano scegliere l’opzione B.

Oggi molti ragazzi che hanno il permesso di postare foto online preferiscono l’opzione C. Se è il tuo caso, questo articolo ti aiuterà a evitare alcuni pericoli.

 Quali sono i vantaggi?

È istantaneo. “Dopo aver fatto un viaggio fantastico o essermi divertita con gli amici, posso condividere le foto di quell’esperienza mentre le emozioni del momento sono ancora vive” (Melanie).

È pratico. “È molto più facile guardare le nuove foto che i miei amici postano piuttosto che mandare e-mail per sapere cosa stanno facendo” (Jordan).

Aiuta a mantenere i contatti. “Alcuni dei miei amici e dei miei familiari vivono lontano. Se loro aggiornano spesso il profilo e io lo controllo spesso, è come se li vedessi ogni giorno!” (Karen).

 Quali sono i pericoli?

Puoi mettere a rischio la tua sicurezza. Se il tuo dispositivo è in grado di taggare le foto con la posizione in cui sono state scattate, queste potrebbero rivelare più di quanto vorresti. Il sito Digital Trends riporta: “Postare su Internet foto e altri contenuti con l’esatta geolocalizzazione permette a qualunque malintenzionato con il software giusto di individuare dove si trova una persona”.

Certo, alcuni delinquenti sono più interessati a sapere dove non sei. Il sito appena menzionato riporta un episodio in cui tre ladri entrarono in 18 abitazioni mentre tutti i residenti erano fuori. Come facevano a sapere che nessuno sarebbe stato in casa? Tracciarono i movimenti dei residenti via Internet e come risultato portarono via beni per un valore di quasi 80.000 euro.

Puoi imbatterti in contenuti offensivi. Alcune persone non si vergognano di postare qualsiasi cosa passi loro per la testa e di farla vedere al mondo intero. Un’adolescente di nome Sarah dice: “I problemi iniziano quando scorri i profili di persone che non conosci. È come camminare per una città sconosciuta senza una mappa. Quasi sicuramente finirai prima o poi in un posto dove non volevi andare”.

Puoi perdere un sacco di tempo. “È facile sviluppare l’abitudine di controllare continuamente gli ultimi post e leggere i commenti di tutti”, dice una ragazza di nome Yolanda. “Puoi arrivare al punto di tirar fuori il telefono ogni volta che hai un secondo libero per controllare gli aggiornamenti”.

Avere un account per condividere le proprie foto richiede autodisciplina

Anche un’adolescente di nome Samantha la pensa così. “Devo tenere sotto controllo il tempo che passo su questi siti”, dice. “Avere un account per condividere le proprie foto richiede molta autodisciplina”.

 Cosa puoi fare

  • Sii determinato a evitare contenuti discutibili. La Bibbia dice: “Non porrò di fronte ai miei occhi nessuna cosa buona a nulla” (Salmo 101:3).

    “Controllo regolarmente i post dei profili che sto seguendo e smetto di seguirli se mi sembra che i loro contenuti siano inappropriati” (Steven).

  • Evita di metterti in contatto con persone che non hanno i tuoi stessi valori, perché potrebbero indebolire le tue difese morali. La Bibbia dice: “Non siate sviati. Le cattive compagnie corrompono le utili abitudini” (1 Corinti 15:33).

    “Non seguire le foto di tendenza solo perché sono popolari. Spesso è proprio così che ci si imbatte in scene di nudo e in contenuti volgari o offensivi” (Jessica).

  • Stabilisci dei limiti riguardo a quanto tempo rimanere online e quanto spesso postare foto. La Bibbia dice: “Fate dunque molta attenzione al vostro modo di vivere, comportandovi non da stolti ma da saggi, facendo buon uso del tempo” (Efesini 5:15, 16, CEI).

    “Ho smesso di seguire persone che postano foto in quantità esagerata. Ad esempio, c’è chi va in spiaggia e posta 20 foto della stessa conchiglia. Assurdo! Scorrere tutte quelle foto porta via troppo tempo!” (Rebekah).

  • Accertati che le foto che posti non diano l’impressione che tutto ruoti intorno a te. Paolo, uno scrittore biblico, disse: “Dico a ognuno che è fra voi di non pensare di sé più di quanto sia necessario pensare” (Romani 12:3). Non dare per scontato che ai tuoi amici interessino le tue foto e le tue attività.

    “Alcune persone postano una serie infinita di selfie. Se sei mio amico, so che aspetto hai. Non ho bisogno che me lo ricordi continuamente!” (Allison).