Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Testimoni di Geova

Italiano

I GIOVANI CHIEDONO

Come faccio ad avere un po’ di privacy?

 Perché i genitori si intromettono?

I tuoi genitori dicono che si tratta solo di normale preoccupazione. Secondo te, invece, stanno invadendo la tua privacy. Ecco alcuni esempi:

  • “Mio padre prende il mio telefono, mi chiede la password e guarda tutti i messaggi”, dice una ragazza di nome Erin. “Se mi metto sulla difensiva, lui pensa che io abbia qualcosa da nascondere”.

  • Denise, poco più che ventenne, ricorda che sua madre controllava attentamente la bolletta telefonica. “Guardava ogni numero chiedendomi di chi fosse e di cosa avessi parlato con quella persona”.

  • Kayla, un’adolescente, dice che una volta sua madre lesse un suo diario. “Nel diario parlavo molto dei miei sentimenti, e avevo scritto anche alcune cose su di lei! Da allora smisi di tenere un diario”.

Per tirare le somme: I tuoi genitori sono responsabili del tuo benessere, e tu non puoi decidere il modo in cui assolveranno questa responsabilità. Forse hai l’impressione che a volte esagerino o siano invadenti. Sappi comunque che puoi fare qualcosa per attenuare questa sensazione.

 Cosa puoi fare

Sii sincero. La Bibbia ci incoraggia a “comportarci onestamente in ogni cosa” (Ebrei 13:18). Sforzati di seguire questo consiglio con i tuoi genitori. Più sarai onesto e sincero con loro, più loro rispetteranno la tua privacy.

Rifletti: Ti sei dimostrato una persona affidabile? O sei negligente nel rispettare l’orario di rientro, sfuggente quando si parla delle tue amicizie, o magari evasivo riguardo a quello che fai?

“Cerco di andare incontro ai miei genitori. Sono sincera quando parliamo di cosa succede nella mia vita e gli dico tutto quello che vogliono sapere. Di conseguenza si fidano di me e rispettano la mia privacy” (Delia).

Sii paziente. La Bibbia dice: “Continuate a provare ciò che voi stessi siete” (2 Corinti 13:5). Ci vuole tempo per guadagnarsi la reputazione di persona affidabile, ma vale la pena fare lo sforzo.

Rifletti: In passato anche i tuoi genitori sono stati adolescenti. Pensi che la loro esperienza influisca sul modo in cui si interessano di te?

“Secondo me i genitori ricordano gli errori che hanno fatto e non vogliono che i loro figli li ripetano” (Daniel).

Sii comprensivo. Cerca di vedere le cose dal punto di vista dei tuoi genitori. La Bibbia dice che una moglie capace “vigila su ciò che avviene nella sua casa” e che un buon padre cresce i figli “nella disciplina e nella norma mentale di Geova” (Proverbi 31:27; Efesini 6:4). Per assolvere queste responsabilità non ci sono scorciatoie: i tuoi genitori devono far parte della tua vita.

Rifletti: Conoscendo il mondo degli adolescenti, se tu fossi un genitore permetteresti a tuo figlio di avere una privacy totale, senza fargli mai domande?

“Quando sei adolescente ti sembra che i tuoi genitori invadano la tua privacy. Ora che sono cresciuto, però, capisco perché lo fanno: è un modo in cui dimostrano il loro amore” (James).