Vai direttamente al contenuto

AIUTO PER LA FAMIGLIA | VITA DI COPPIA

Quando una sua caratteristica ti irrita

  •   A te piace la spontaneità; il tuo coniuge ha bisogno di pianificare tutto

  •   Tu sei una persona tranquilla e riservata; il tuo coniuge è estroverso ed è sempre l’anima della festa

 C’è un tratto della personalità di tuo marito o di tua moglie che ti irrita? Continuare a pensarci può danneggiare il tuo matrimonio. Infatti, la Bibbia dice che “chi torna sempre sulla stessa questione divide i buoni amici” (Proverbi 17:9).

 Non permettere che qualche caratteristica del tuo coniuge crei attrito tra di voi: forse puoi imparare a vedere quel tratto in un modo più positivo.

In questo articolo

 Come trovare il lato positivo di quello che ti irrita

 La caratteristica del tuo coniuge che ti fa innervosire potrebbe essere legata a una qualità che ti piace. Pensa a questi tre esempi:

 “Spesso mio marito è lento a fare le cose o a prepararsi per andare da qualche parte. D’altro canto, questo lo porta a essere paziente, anche con me. A volte non sopporto la sua lentezza, ma nello stesso tempo è una delle cose per cui lo amo” (Chelsea).

 “Mia moglie pianifica le cose nei dettagli perché ha bisogno di avere tutto sotto controllo. Questo può essere irritante, ma d’altra parte, grazie al fatto che è così precisa, non lascia le cose al caso” (Christopher).

 “A volte mio marito può sembrare indifferente, e questo mi dà sui nervi. Ma allo stesso tempo, una delle cose che mi è piaciuta di più di lui fin dall’inizio è stata proprio questa sua tranquillità. Apprezzo tanto il fatto che riesce a rimanere calmo in situazioni stressanti” (Danielle).

 Come hanno imparato Chelsea, Christopher e Danielle, punti di forza e punti deboli sono spesso solo due facce della stessa medaglia. In questi casi non si potrebbero eliminare i punti deboli senza eliminare anche i punti di forza.

 Naturalmente, alcuni tratti della personalità non hanno un lato positivo. Per esempio, la Bibbia parla di “chi è incline all’ira” (Proverbi 29:22). Una persona del genere dovrebbe impegnarsi al massimo per abbandonare “ogni amaro rancore, collera e ira, le urla e il linguaggio offensivo” (Efesini 4:31). *

 Comunque, se il tuo coniuge ha semplicemente una caratteristica che ti fa innervosire, prova a seguire questo consiglio della Bibbia: “Continuate a sopportarvi gli uni gli altri [...], anche se qualcuno ha motivo di lamentarsi di un altro” (Colossesi 3:13).

 Inoltre, cerca di trovare il lato positivo di quella caratteristica che ti irrita, magari qualcosa del tuo coniuge che ti è piaciuto fin dall’inizio. Un marito di nome Joseph ha detto: “Concentrarsi su quello che ci dà fastidio è come notare i bordi affilati di un diamante senza apprezzarne la lucentezza”.

 Per parlarne insieme

 Per prima cosa, tu e il tuo coniuge potreste rispondere alle seguenti domande ognuno per conto proprio. Poi parlate insieme delle risposte che avete dato.

  •   C’è una caratteristica del tuo coniuge che pensi stia causando problemi tra di voi? Se sì, qual è?

  •   Si tratta davvero di un grave difetto o è solo qualcosa che ti dà fastidio?

  •   Questa caratteristica ha anche un lato positivo? Se sì, qual è? E perché dovresti apprezzare questo aspetto della personalità del tuo coniuge?