Vai direttamente al contenuto

AIUTO PER LA FAMIGLIA

Quando si hanno opinioni diverse

 Avere interessi, abitudini e tratti della personalità diversi può rappresentare già di per sé un problema per un marito e una moglie. Ma alcune questioni possono essere ancora più delicate, come quelle elencate di seguito:

  •   Quanto tempo passare con i parenti

  •   Come gestire il denaro

  •   Avere o non avere figli

 Cosa puoi fare se tu e il tuo coniuge avete opinioni contrastanti?

 Cosa dovresti sapere

 Essere compatibili non vuol dire essere uguali. Anche il marito e la moglie più compatibili tra loro non vedranno sempre le cose allo stesso modo, perfino su questioni importanti.

 “Sono cresciuta in una famiglia molto unita. Nei weekend passavamo del tempo con nonni, zii e cugini. Nella famiglia di mio marito, invece, non si facevano molte cose assieme. Quindi abbiamo opinioni diverse in merito a quanto tempo passare con i parenti o a quanto tempo passare a comunicare con quelli lontani” (Tamara).

 “Essendo cresciuti in ambienti diversi, io e mia moglie non avevamo le stesse idee su come spendere i soldi. Nei primi mesi di matrimonio abbiamo avuto qualche discussione su questo. Siamo tornati sull’argomento più volte prima di risolvere la questione” (Tyler).

Due persone possono guardare lo stesso panorama e vedere cose diverse. Lo stesso si può dire di una questione sulla quale una coppia è in disaccordo

 Alcuni problemi non si possono risolvere con un compromesso. Per esempio, che dire se un familiare del coniuge si ammala e ha bisogno di assistenza? O se uno dei due coniugi vuole un figlio e l’altro no? *

 “Io e mia moglie abbiamo avuto lunghe conversazioni riguardo all’avere figli. Lei ci pensa sempre di più e i nostri punti di vista non sono mai stati così diversi. Non vedo come riusciremo a trovare un accordo” (Alex).

 Avere opinioni diverse non significa che il vostro matrimonio debba finire. Alcuni esperti sostengono che se tu e il tuo coniuge siete in una situazione di stallo per quanto riguarda una decisione importante, dovresti fare di tutto perché si faccia a modo tuo, anche se questo potrebbe mettere fine al matrimonio. Questa “soluzione”, però, dà troppa importanza ai tuoi sentimenti e troppo poca al voto che hai fatto davanti a Dio di rimanere accanto al tuo coniuge qualunque cosa accada.

 Cosa puoi fare

 Sii determinato a onorare il tuo voto matrimoniale. Partendo da questo presupposto, a te e al tuo coniuge sarà più facile affrontare la questione facendo squadra piuttosto che facendovi la guerra.

 Principio biblico: “Quello che Dio ha unito, l’uomo non lo separi” (Matteo 19:6).

 Calcola la spesa. Per esempio, supponiamo che uno dei due coniugi voglia dei figli e l’altro no. Ci sono dei fattori da prendere in considerazione, come:

  •   La forza del vostro legame.

     Il vostro matrimonio riuscirà a reggere lo stress che deriva dal crescere un figlio?

  •   La responsabilità che comporta essere genitori.

     È implicato più che il provvedere cibo, vestiario e una casa.

  •   La vostra situazione economica.

     Riuscirete a trovare l’equilibrio tra lavoro, famiglia e altre responsabilità?

 Principio biblico: “Chi di voi, se vuole costruire una torre, non si mette prima a sedere e non calcola la spesa?” (Luca 14:28).

 Valuta bene tutti i fattori implicati. Magari si potrebbe raggiungere un accordo su alcuni aspetti della questione. Per esempio, se si tratta di avere figli, il coniuge che è restio ad averne potrebbe chiedersi:

  •   Quando dico che non voglio avere figli, intendo che non ne vorrò mai o che non li voglio per il momento?

  •   Sono in dubbio perché ho paura di non essere un bravo genitore?

  •   Ho paura che il mio coniuge mi trascurerà?

 D’altro canto il coniuge che vuole avere figli potrebbe riflettere sulle seguenti domande:

  •   Siamo pronti ad assumerci la responsabilità di essere genitori?

  •   Siamo economicamente in grado di crescere un figlio?

 Principio biblico: “La sapienza che viene dall’alto è [...] ragionevole” (Giacomo 3:17).

 Riconosci i vantaggi del punto di vista del tuo coniuge. Due persone possono guardare lo stesso panorama e vedere cose diverse. Allo stesso modo due coniugi potrebbero considerare una questione ma ognuno dalla propria prospettiva, per esempio in materia di denaro. Quando parlate di una questione sulla quale avete opinioni diverse, iniziate dai punti in comune.

  •   Qual è l’obiettivo che avete in comune?

  •   Quali sono i vantaggi di ciascun punto di vista?

  •   Per amore del matrimonio, uno di voi potrebbe rivedere il suo punto di vista? Oppure potreste entrambi cedere su qualcosa?

 Principio biblico: “Nessuno cerchi il proprio interesse, ma quello degli altri” (1 Corinti 10:24).

^ par. 9 Certe questioni importanti dovrebbero essere affrontate prima del matrimonio. Tuttavia possono sorgere delle circostanze inaspettate, o nel tempo l’opinione di uno dei due coniugi potrebbe cambiare (Ecclesiaste 9:11).