Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Testimoni di Geova

Italiano

Che significato hanno i numeri nella Bibbia? La numerologia ha un fondamento biblico?

La risposta della Bibbia

Spesso nella Bibbia i numeri sono da intendere in senso letterale, ma in alcuni casi sono usati come simboli. Di solito il contesto indica in che senso è usato un numero. Ecco alcuni esempi di significati simbolici di numeri nella Bibbia.

  • 1 Significa unità. Ad esempio Gesù, riferendosi ai suoi seguaci, pregò Dio: “Prego [...] affinché siano tutti uno, come tu, Padre, sei unito a me ed io sono unito a te” (Giovanni 17:20, 21; Matteo 19:6).

  • 2 In contesti legali due testimoni contribuiscono ad appurare la verità dei fatti in una questione (Deuteronomio 17:6). Similmente la ripetizione di una visione o di un’affermazione ne attesta la certezza e la verità. Per esempio, Giuseppe interpretando un sogno che fu fatto avere al faraone disse: “Il fatto che il sogno è stato ripetuto a Faraone due volte significa che la cosa è fermamente stabilita da parte del vero Dio” (Genesi 41:32). In contesti profetici “due corna” possono rappresentare duplici potenze, come fu detto al profeta Daniele in merito all’impero medo-persiano (Daniele 8:20, 21; Rivelazione [Apocalisse] 13:11).

  • 3 Proprio come la testimonianza di tre testimoni attesterebbe la veracità di una questione, così una triplice ripetizione sembra comprovare o dare enfasi a ciò che viene ripetuto (Ezechiele 21:27; Atti 10:9-16; Rivelazione 4:8; 8:13).

  • 4 Questo numero può rappresentare completezza dal punto di vista della forma e delle funzioni, come nel caso dell’espressione i “quattro angoli della terra” (Rivelazione 7:1; 21:16; Isaia 11:12).

  • 6 Essendo di un’unità minore di sette, numero che spesso rappresenta completezza, il sei può simboleggiare qualcosa di incompleto o imperfetto, oppure qualcosa che è messo in relazione con i nemici di Dio (1 Cronache 20:6; Daniele 3:1; Rivelazione 13:18).

  • 7 Questo numero è usato spesso per indicare completezza. Ad esempio, Dio comandò agli israeliti di marciare intorno alla città di Gerico per sette giorni consecutivi e di marciare sette volte il settimo giorno (Giosuè 6:15). La Bibbia contiene molti altri casi in cui il numero sette è usato in modo simile (Levitico 4:6; 25:8; 26:18; Salmo 119:164; Rivelazione 1:20; 13:1; 17:10). Gesù disse a Pietro che avrebbe dovuto perdonare il suo fratello non “fino a sette volte”, ma “fino a settantasette volte”; la ripetizione del numero “sette” doveva trasmettere l’idea che bisogna perdonare senza limiti (Matteo 18:21, 22).

  • 10 Questo numero può indicare la pienezza o la totalità di una data cosa (Esodo 34:28; Luca 19:13; Rivelazione 2:10).

  • 12 È un numero che sembra rappresentare una struttura che ha completezza in quanto ideata da Dio. Per esempio, una visione data all’apostolo Giovanni includeva una città con “dodici pietre di fondamento, e su di esse i dodici nomi dei dodici apostoli” (Rivelazione 21:14; Genesi 49:28). Anche i multipli di 12 possono avere un significato simile (Rivelazione 4:4; 7:4-8).

  • 40 In alcuni casi il numero 40 è associato a periodi di giudizio o di punizione (Genesi 7:4; Ezechiele 29:11, 12).

Numerologia e gematria

Questi significati simbolici dei numeri nella Bibbia non hanno nulla a che fare con la numerologia, ovvero la ricerca di un significato nascosto nei numeri, nelle loro combinazioni e nelle loro somme. Ad esempio, i cabalisti ebrei hanno esaminato le Scritture Ebraiche ricorrendo a una tecnica detta gematria, che attribuisce un valore numerico alle lettere dell’alfabeto per trovare dei significati nascosti nel testo. La numerologia è una forma di divinazione, pratica condannata da Dio (Deuteronomio 18:10-12).

 

Per saperne di più

LA TORRE DI GUARDIA (EDIZIONE PER LO STUDIO)

“Confrontiamo versetto con versetto”

Quando si legge un versetto della Bibbia, il contesto ci può aiutare a capirne il significato. Scopri come.