Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Testimoni di Geova

Italiano

Cos’è la bestia selvaggia con sette teste di Rivelazione capitolo 13?

La risposta della Bibbia

La bestia selvaggia con sette teste di cui parla Rivelazione (Apocalisse) 13:1 rappresenta il sistema politico mondiale.

  • Ha autorità, potenza e un trono, il che sta a indicare che è un’entità politica (Rivelazione 13:2).

  • Governa su “ogni tribù e popolo e lingua e nazione”, per cui è più grande di un singolo governo (Rivelazione 13:7).

  • Unisce elementi delle quattro bestie descritte nella profezia di Daniele 7:2-8. Combina l’aspetto di un leopardo, le zampe di un orso, la bocca di un leone e dieci corna. Le bestie della profezia di Daniele identificano re o regni specifici, che governano in successione su degli imperi (Daniele 7:17, 23). Perciò la bestia selvaggia di Rivelazione capitolo 13 rappresenta un’organizzazione politica composta.

  • Ascende “dal mare”, cioè dalle tumultuose masse dell’umanità da cui traggono origine i governi umani (Rivelazione 13:1; Isaia 17:12, 13).

  • La Bibbia dice che il numero o nome della bestia — 666 — è “un numero d’uomo” (Rivelazione 13:17, 18). Questa espressione indica che la bestia di Rivelazione capitolo 13 è un’entità umana, non un’entità spirituale o demonica.

Anche se sono poche le cose su cui si trovano d’accordo, le nazioni sono tutte decise a mantenere la propria autorità piuttosto che sottomettersi al Regno di Dio (Salmo 2:2). Ad Armaghedon, inoltre, uniranno le forze per combattere contro gli eserciti di Dio comandati da Gesù Cristo, ma questa guerra avrà come risultato la loro distruzione (Rivelazione 16:14, 16; 19:19, 20).

“Dieci corna e sette teste”

Certi numeri vengono usati in modo simbolico nella Bibbia. Ad esempio, dieci e sette sono sinonimo di completezza. La chiave per capire il particolare significato delle “dieci corna e sette teste” della bestia di Rivelazione capitolo 13 è “l’immagine della bestia selvaggia” identificata più avanti nel libro, una bestia di colore scarlatto che ha sette teste e dieci corna (Rivelazione 13:1, 14, 15; 17:3). La Bibbia dice che le sette teste di questa bestia scarlatta significano “sette re”, o governi (Rivelazione 17:9, 10).

In modo analogo, le sette teste della bestia di Rivelazione 13:1 rappresentano sette governi, le principali potenze politiche della storia che hanno preso l’iniziativa nell’opprimere il popolo di Dio: Egitto, Assiria, Babilonia, Media-Persia, Grecia, Roma e potenza anglo-americana. Se le dieci corna rappresentano tutti gli stati sovrani, grandi o piccoli che siano, allora il diadema, o corona, che è su ogni corno indica che ciascuna nazione governa contemporaneamente alla principale potenza politica del momento.

Per saperne di più

COSA INSEGNA REALMENTE LA BIBBIA?

Siamo negli “ultimi giorni”?

Nota come le azioni e il comportamento delle persone dimostrano che stiamo vivendo negli “ultimi giorni” predetti nella Bibbia.