Vai direttamente al contenuto

Cos’è la regola d’oro?

La risposta della Bibbia

L’espressione “regola d’oro”, o “regola aurea”, non compare nella Bibbia. Comunque, con questa espressione molti si riferiscono a una regola di condotta insegnata da Gesù. Nel suo famoso Discorso della Montagna, Gesù disse: “Tutte le cose che volete che gli uomini facciano a voi, anche voi dovete farle a loro” (Matteo 7:12). Un’altra formulazione della regola d’oro è questa: “Fate agli altri quel che volete che essi facciano a voi” (Luca 6:31, Parola del Signore).

 Qual è il significato della regola d’oro?

La regola d’oro ci invita a trattare gli altri come vorremmo essere trattati noi. Per esempio, a tutti noi fa piacere essere trattati con rispetto, gentilezza e amore. Di conseguenza dovremmo trattare gli altri allo stesso modo.

 Perché la regola d’oro è importante?

La regola d’oro si può applicare praticamente in tutte le situazioni. Per esempio,...

La regola d’oro è un principio basilare che si trova in buona parte di quello che è conosciuto come Antico Testamento. Questa regola di condotta è “l’essenza della Legge [i primi cinque libri della Bibbia] e dei Profeti [i libri profetici]” (Matteo 7:12). In altre parole, la regola d’oro esprime un principio fondamentale dell’Antico Testamento: l’amore per il prossimo (Romani 13:8-10).

 La regola d’oro incoraggia a dare per ricevere qualcosa dagli altri?

No. La regola d’oro incoraggia principalmente a dare. Quando pronunciò la regola d’oro, Gesù stava parlando di come trattare non solo le persone in generale, ma anche i propri nemici (Luca 6:27-31, 35). Quindi la regola d’oro ci invita a fare del bene a tutti.

 Come puoi mettere in pratica la regola d’oro?

  1. 1. Sii un buon osservatore. Osserva con attenzione chi ti sta intorno. Potresti vedere qualcuno che fa fatica a portare le borse della spesa, potresti venire a sapere che un vicino è stato ricoverato in ospedale oppure potresti accorgerti che un collega di lavoro è giù di morale. Se hai a cuore l’“interesse [...] degli altri”, probabilmente troverai il modo di dire o fare qualcosa di buono (Filippesi 2:4).

  2. 2. Mettiti nei panni degli altri. Prova a immaginare di essere al posto dell’altra persona. Come ti sentiresti se fossi nella stessa situazione? (Romani 12:15). Se cerchi di capire i sentimenti degli altri, sarai spinto ad aiutarli.

  3. 3. Sii flessibile. Ricordati che siamo tutti diversi. Quello che vuoi che gli altri facciano a te non è necessariamente quello che gli altri vogliono che sia fatto a loro. Quindi, tra tutto quello che potresti fare, scegli ciò che farebbe più piacere all’altra persona (1 Corinti 10:24).