Vai direttamente al contenuto

Cosa dice la Bibbia delle pandemie?

La risposta della Bibbia

La Bibbia prediceva che negli ultimi giorni si sarebbero verificate delle epidemie, espressione con cui si definiscono malattie infettive su vasta scala, tra cui pandemie (Luca 21:11). Queste pandemie non sono castighi o punizioni che vengono da Dio. Anzi, tramite il suo Regno, Dio presto metterà fine a tutti i problemi di salute, incluse le pandemie.

 La Bibbia prediceva le pandemie?

La Bibbia non predice specificamente la diffusione di pandemie o malattie come COVID-19, AIDS o influenza spagnola. Parla però di “epidemie” e ‘piaghe mortali’ (Luca 21:11; Rivelazione [Apocalisse] 6:8). Le menziona come parte del segno degli “ultimi giorni”, anche definiti “conclusione del sistema di cose” (2 Timoteo 3:1; Matteo 24:3).

 Dio ha mai punito gli esseri umani con delle malattie?

La Bibbia riferisce alcuni episodi in cui Dio si servì di malattie per punire qualcuno. Per esempio, colpì alcune persone con la lebbra (Numeri 12:1-16; 2 Re 5:20-27; 2 Cronache 26:16-21). Ma si trattò di pochi casi e non volti a colpire indiscriminatamente persone innocenti, come accade con una pandemia. Furono infatti giudizi specifici contro singoli individui che si erano apertamente ribellati a Dio.

 Le pandemie dei nostri giorni sono castighi di Dio?

No. Oggi alcuni ritengono che Dio si serva delle pandemie e di altre malattie per punire le persone. Tuttavia, la Bibbia non insegna affatto questo. Perché possiamo dirlo?

Per prima cosa, anche alcuni servitori di Dio, e non solo del passato, hanno sofferto a causa di malattie, come ad esempio Timoteo, che soffriva di frequenti problemi di stomaco (1 Timoteo 5:23). Ma la Bibbia non dice che questo fosse un segno di disapprovazione da parte di Dio. Anche oggi fedeli servitori di Dio contraggono malattie di vario genere. A volte sono stati contagiati solo perché si trovavano nel posto sbagliato al momento sbagliato (Ecclesiaste [Qoèlet] 9:11).

Inoltre, la Bibbia insegna che il tempo in cui Dio punirà i malvagi non è ancora arrivato. Viviamo invece nel “giorno della salvezza”, cioè il tempo in cui Dio sta estendendo un caloroso invito a tutti gli esseri umani perché si avvicinino a lui e siano salvati (2 Corinti 6:2). Lo fa ad esempio attraverso un’opera mondiale di predicazione volta a trasmettere un messaggio positivo: la “buona notizia del Regno” (Matteo 24:14).

 Verrà mai il giorno in cui non ci saranno più pandemie?

Sì. La Bibbia predice che molto presto non si ammalerà più nessuno. Quando il suo Regno governerà la terra, Dio eliminerà tutti i problemi di salute (Isaia 33:24; 35:5, 6); spazzerà via sofferenze, dolore e morte (Rivelazione 21:4); e riporterà in vita quelli che sono morti perché possano vivere in ottima salute su una terra in condizioni perfette (Salmo 37:29; Atti 24:15).

 Alcuni passi biblici che parlano delle malattie

Matteo 4:23: “Gesù percorreva tutta la Galilea, insegnando nelle loro sinagoghe, predicando la buona notizia del Regno e guarendo ogni tipo di malattia e ogni tipo d’infermità fra la gente”.

Cosa significa: I miracoli di Gesù hanno dimostrato su piccola scala quello che il Regno di Dio farà presto per tutta l’umanità.

Luca 21:11: “Ci saranno [...] epidemie”.

Cosa significa: L’escalation di problemi di salute che vediamo oggi fa parte del segno degli ultimi giorni.

Rivelazione 6:8: “Ed ecco, vidi un cavallo pallido; colui che lo cavalcava si chiamava Morte, e lo seguiva da vicino la Tomba. Fu data loro autorità [...] per uccidere [...] con la piaga mortale”.

Cosa significa: Questa profezia sui quattro cavalieri dell’Apocalisse indica che nei nostri giorni ci sarebbero state delle pandemie.