La risposta della Bibbia

Il “libro della vita”, chiamato anche “rotolo della vita” o “libro di memorie”, contiene i nomi di coloro che hanno la prospettiva di ricevere il dono della vita eterna (Rivelazione [Apocalisse] 3:5; 20:12; Malachia 3:16). Dio decide quali nomi scrivere in questo libro sulla base dell’ubbidienza ai suoi comandi (Giovanni 3:16; 1 Giovanni 5:3).

Sin dalla “fondazione del mondo” dell’umanità, Dio conserva nella sua memoria il ricordo di ognuno dei suoi servitori fedeli, come se ne avesse scritto il nome in un libro (Rivelazione 17:8). Il nome del fedele Abele fu evidentemente il primo a essere scritto nel libro della vita (Ebrei 11:4). Non si tratta però di un semplice e arido elenco di nomi, perché il libro della vita ci presenta Geova come un Dio amorevole che “conosce quelli che gli appartengono” (2 Timoteo 2:19; 1 Giovanni 4:8).

I nomi possono essere cancellati dal “libro della vita”?

Sì. Riferendosi a persone disubbidienti dell’antico Israele, Dio disse: “Chi ha peccato contro di me, quello cancellerò dal mio libro” (Esodo 32:33). Ma se ci dimostreremo fedeli, il nostro nome rimarrà nel “rotolo della vita” (Rivelazione 20:12).