Vai direttamente al contenuto

Dio esiste?

La risposta della Bibbia

 Sì. La Bibbia fornisce solide prove dell’esistenza di Dio. Ci incoraggia a coltivare fede in lui; non ci dice, però, di credere ciecamente a tutto ciò che asseriscono le religioni, ma di usare le nostre “facoltà mentali” e la nostra “intelligenza” (Romani 12:1; 1 Giovanni 5:20, nota in calce). Esaminate i seguenti ragionamenti basati sulla Bibbia.

  •   L’esistenza di un universo ordinato che ospita la vita dimostra che esiste un Creatore. La Bibbia dice: “Naturalmente ogni casa è costruita da qualcuno, ma chi ha costruito ogni cosa è Dio” (Ebrei 3:4). Nonostante sia un ragionamento semplice, molte persone istruite lo trovano convincente. *

  •   Noi esseri umani abbiamo il desiderio innato di comprendere il significato e lo scopo della vita, desiderio che non si appaga soddisfacendo le proprie necessità fisiche. Questo “bisogno spirituale”, come lo chiama la Bibbia, ci spinge a voler conoscere e adorare Dio (Matteo 5:3; Rivelazione [Apocalisse] 4:11). Il fatto che abbiamo questo bisogno spirituale dimostra non solo che Dio esiste, ma anche che ci ama e vuole che lo conosciamo (Matteo 4:4).

  •   La Bibbia contiene profezie che si sono avverate nei minimi particolari anche se erano state scritte con secoli di anticipo. Queste profezie sono così accurate e precise che possono venire soltanto da una fonte sovrumana (2 Pietro 1:21).

  •   Gli scrittori della Bibbia avevano conoscenze scientifiche sconosciute ai loro contemporanei. Ad esempio, nell’antichità molti credevano che la terra fosse sostenuta da un animale, come un elefante, un cinghiale o un bue. La Bibbia invece dice che Dio “tiene sospesa la terra sul nulla” (Giobbe 26:7). Inoltre descrive correttamente la terra dicendo che è una “sfera”, o un “globo” (Isaia 40:22, nota in calce; Nuova Diodati). Secondo molti, la spiegazione più plausibile del fatto che gli scrittori della Bibbia possedevano una conoscenza così avanzata è che avessero ricevuto quelle informazioni da Dio.

  •   La Bibbia risponde a molte domande profonde. Se non trova risposta a queste domande, una persona potrebbe concludere che Dio non esiste. Alcune di queste domande sono: Se Dio è amorevole e onnipotente, perché il mondo è pieno di sofferenza e malvagità? Come mai la religione esercita spesso un’influenza negativa invece che positiva? (Tito 1:16).

^ par. 2 Ad esempio, l’astronomo Allan Sandage una volta disse a proposito dell’universo: “Reputo piuttosto improbabile che questo ordine provenga dal caos. Dev’esserci qualche principio ordinatore. Per me Dio è un mistero, ma è la spiegazione del miracolo dell’esistenza, ovvero del perché c’è qualcosa invece del nulla”.