Vai direttamente al contenuto

Cosa dice la Bibbia sull’amor proprio?

La risposta della Bibbia

La Bibbia indica che è appropriato, anzi necessario, avere una giusta dose di amor proprio. Amare sé stessi porta ad avere cura di sé, rispetto di sé e una certa autostima (Matteo 10:31). Piuttosto che incoraggiare l’egoismo, però, la Bibbia dà all’amor proprio la giusta importanza.

Chi dovremmo amare più di ogni altra cosa?

  1. Più di ogni altra cosa dovremmo amare Dio. La Bibbia insegna che il più grande comandamento è: “Devi amare Geova tuo Dio con tutto il tuo cuore” (Marco 12:28-30; Deuteronomio 6:5).

  2. Il secondo comandamento in ordine di importanza è: “Devi amare il tuo prossimo come te stesso” (Marco 12:31; Levitico 19:18).

  3. Anche se la Bibbia non dice in modo specifico di amare sé stessi, il comando “devi amare il tuo prossimo come te stesso” indica che avere un certo amor proprio e rispetto di sé è normale e fa bene.

Gesù chi amava più di ogni altra cosa?

Gesù dimostrò qual è il giusto equilibrio tra amare Dio, amare il prossimo e amare sé stessi, e disse ai suoi discepoli di seguire il suo esempio (Giovanni 13:34, 35).

  1. Amava Geova Dio più di ogni altra cosa, e dedicò l’intera vita al compito che gli aveva affidato. “Perché il mondo sappia che io amo il Padre”, disse, “faccio proprio come il Padre mi ha comandato di fare” (Giovanni 14:31).

  2. Amava il prossimo. Lo dimostrò soddisfacendo i bisogni degli altri e arrivando perfino a dare la sua vita (Matteo 20:28).

  3. Dimostrò amor proprio prendendosi il tempo necessario per riposare, per mangiare e per stare insieme ai suoi seguaci e potenziali discepoli (Marco 6:31, 32; Luca 5:29; Giovanni 2:1, 2; 12:2).

Chi ama gli altri più di sé stesso è meno felice e ha meno stima di sé?

No, perché siamo stati creati a immagine di Dio, e la sua qualità principale è l’amore altruistico (Genesi 1:27; 1 Giovanni 4:8). Questo significa che siamo stati creati per mostrare amore agli altri. L’amor proprio ha la sua importanza, ma siamo veramente felici se amiamo Dio più di tutti e facciamo del bene ad altri. Infatti la Bibbia dice: “C’è più felicità nel dare che nel ricevere” (Atti 20:35).

Secondo molti, per essere felici bisogna pensare prima di tutto a sé stessi. Per loro il concetto di amare sé stessi ormai ha sorpassato quello di amare il prossimo. L’esperienza però dimostra che si è più sani e felici seguendo il saggio consiglio riportato nella Bibbia: “Nessuno cerchi il proprio interesse, ma quello degli altri” (1 Corinti 10:24).