Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente all’indice

Una storia che infonde fede e coraggio: I testimoni di Geova in Ucraina

Una storia che infonde fede e coraggio: I testimoni di Geova in Ucraina

 Una storia che infonde fede e coraggio: I testimoni di Geova in Ucraina

PROPRIO come accadde ai cristiani del I secolo, anche nei nostri giorni il popolo di Dio è perseguitato. (Matteo 10:22; Giovanni 15:20) In pochi luoghi la persecuzione è stata così intensa e implacabile come in Ucraina, dove l’opera di predicazione del Regno è stata al bando per 52 anni.

L’Annuario dei testimoni di Geova del 2002 racconta la storia del popolo di Dio in questa nazione. È una storia di fede, coraggio e forza di fronte a terribili avversità. Ecco alcuni commenti pieni di apprezzamento arrivati alla filiale dei testimoni di Geova in Ucraina:

“Ho finito di leggere l’Annuario del 2002. Non riuscivo a smettere di piangere mentre leggevo il racconto della vostra attività in Ucraina. Vorrei che sapeste quanto incoraggiamento mi hanno dato il vostro esempio di zelo e la vostra forte fede. Sono onorata di far parte della vostra stessa famiglia spirituale. Grazie, dal profondo del cuore”. — Andrée, Francia.

“Non ci sono parole per descrivere quanto sono grata a voi e a Geova per l’Annuario del 2002. Le lacrime mi rigavano il viso mentre leggevo tutte quelle esperienze di fratelli che hanno passato gli anni migliori della loro vita in prigione o nei campi di concentramento. Ammiro il loro coraggio. Anche se sono Testimone da 27 anni, quei fratelli e quelle sorelle hanno qualcosa da insegnarmi. Hanno rafforzato la mia fede nel nostro Padre celeste Geova”. — Vera, ex Iugoslavia.

“Sono felice di scrivervi questa lettera per l’esempio di perseveranza e fedeltà che avete dato durante tutti gli anni in cui c’è stata opposizione. La vostra completa fiducia in Geova e la vostra determinazione di rimanere fedeli vi rende onore. Inoltre, la vostra umiltà di fronte alle prove rafforza la mia convinzione che Geova non abbandona i suoi servitori. Pensando al vostro esempio di coraggio, tenacia e perseveranza, possiamo affrontare i nostri piccoli problemi più serenamente”. — Tuteirihia, Polinesia Francese.

“Dopo aver letto l’Annuario, dovevo proprio scrivervi. Le meravigliose esperienze mi hanno colpito profondamente. Mi sono sentita orgogliosa di appartenere a una organizzazione così unita e leale, guidata da un Padre amorevole e soccorrevole, che ci dà forza quando ne abbiamo bisogno. Mi rattrista sapere che tanti zelanti servitori di Geova hanno sofferto o addirittura perso la vita. Ma è anche una gioia sapere che, grazie al loro zelo e al loro coraggio, molti hanno conosciuto la verità e il nostro Padre amorevole”. — Colette, Paesi Bassi.

“Io e mia moglie vi scriviamo per dirvi quanto il nostro cuore è stato toccato dal resoconto sull’Ucraina pubblicato nell’Annuario. Voi, fratelli fedeli, avete dato uno straordinario esempio di perseveranza, nonostante le gravi difficoltà durate così a lungo. Come leggiamo in Proverbi 27:11, Geova deve essere davvero  felice che tanti fedeli fratelli ucraini abbiano mantenuto l’integrità senza vacillare, resistendo ai perfidi attacchi del Diavolo”. — Alan, Australia.

“Mi sono venute le lacrime agli occhi quando ho letto dei fratelli in Ucraina e di tutto quello che hanno passato: anni di prigione, torture, oppressione e separazione dalla loro famiglia. Voglio dire a tutti i fratelli che servono ancora nelle vostre congregazioni che voglio loro bene e che li rispetto tantissimo. Vedere il loro coraggio e la loro fermezza mi rende felice. So qual è la fonte della loro forza, lo spirito di Geova. Geova ci sta vicino, e vuole aiutarci”. — Sergei, Russia.

“Ho letto l’Annuario del 2002, e ho pianto. Molti fratelli e sorelle della nostra congregazione hanno parlato di voi. Siete veramente preziosi! Sono molto contenta di far parte di questa grande famiglia spirituale”. — Yeunhee, Corea del Sud.

“La vostra fede, la vostra perseveranza e il vostro incrollabile amore per Geova e il suo Regno mi commuovono profondamente. A volte diamo per scontate la libertà di cui godiamo e l’abbondanza di cibo spirituale che Geova ci provvede. Non è stato il vostro caso. Il vostro esempio di fede ci fa capire che se abbiamo una stretta relazione con il nostro Dio, egli ci darà la forza di superare qualsiasi prova”. — Paulo, Brasile.

“Ho avuto l’opportunità di leggere le vostre esperienze nell’Annuario del 2002. Mi hanno commosso, in particolare la toccante esperienza di Lydia Kurdas. Mi sono sentita molto vicina a questa sorella”. — Nidia, Costa Rica.

“Oggi ho finito di leggere l’Annuario del 2002. Mentre lo leggevo, la mia fede diventava più forte. Una cosa che non dimenticherò mai è il racconto di quando si diffusero sospetti sulla fedeltà di chi soprintendeva all’opera. Mi ha insegnato a non dubitare mai dei fratelli che prendono la direttiva. Vi ringrazio molto. Questo cibo spirituale fa bene al cuore e ci prepara per quando la nostra fede potrebbe essere messa alla prova”. — Leticia, Stati Uniti.

“Grazie per questo eccellente Annuario. Per la prima volta, molti proclamatori leggono come è stata svolta l’opera in Ucraina. I fratelli ne sono stati rafforzati. Molti, specialmente giovani, hanno intensificato la loro attività di predicazione. Alcuni hanno cominciato a servire come pionieri ausiliari o regolari. Tutti hanno tratto incoraggiamento dai racconti dei fratelli e delle sorelle che hanno servito Geova durante il bando”. — Comitato di servizio di una congregazione, Ucraina.

La fedeltà dei nostri fratelli in Ucraina è stata veramente fonte di incoraggiamento per tutti i servitori di Geova in ogni parte del mondo. Leggere regolarmente le esperienze contenute ogni anno nell’Annuario ci scalda il cuore. In effetti è un ottimo metodo per rafforzare la nostra fede e la nostra determinazione a perseverare in questi tempi decisivi. — Ebrei 12:1.