Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente all’indice

Ricordate?

Ricordate?

 Ricordate?

Vi sono piaciuti gli ultimi numeri della Torre di Guardia? Vedete allora se sapete rispondere alle seguenti domande:

Quale programma personale basato sul Sermone del Monte potreste seguire per ridurre lo stress?

Ogni giorno potreste leggere uno degli insegnamenti basilari di Gesù esposti in tale sermone o in altre parti dei Vangeli. Meditando su quell’insegnamento e cercando di applicarlo, probabilmente vi sentirete più felici e meno stressati. — 15/12, pagine 12-14.

Quali sono tre motivi validi per cui gli anziani di congregazione dovrebbero addestrare i servitori di ministero ad assolvere maggiori responsabilità?

A motivo della crescita che c’è nelle file dei testimoni di Geova, occorrono altri uomini responsabili che aiutino i nuovi battezzati a fare progresso. A causa dell’età avanzata o di problemi di salute, alcuni anziani di vecchia data non possono più fare quello che facevano prima. E diversi anziani capaci assolvono altre responsabilità oltre a quelle della congregazione locale, per cui forse nella loro congregazione non sono in grado di fare quello che facevano un tempo. — 1/1, pagina 29.

In quali divinità irreali confidano molti?

Molti adorano gli dèi della loro religione, che però possono essere semplici dèi inanimati che non sono in grado di salvarli, così come Baal non poté salvare nessuno ai giorni di Elia. (1 Re 18:26, 29; Salmo 135:15-17) Altri idoleggiano personaggi dello spettacolo e dello sport, che non possono offrire nessuna vera speranza per il futuro. Geova invece esiste realmente e adempie i suoi propositi. — 15/1, pagine 3-5.

Cosa possiamo imparare dalla reazione di Caino all’avvertimento di Dio?

Dio ci ha dato il libero arbitrio, per cui possiamo scegliere di fare ciò che è giusto, anziché fare come Caino, che non si volse per fare il bene. Il racconto biblico mostra pure che Geova esegue effettivamente i suoi giudizi sugli impenitenti. — 15/1, pagine 22-3.

Perché oggi la pulizia è particolarmente importante?

Col mutare delle abitudini sociali, molti dedicano meno tempo di una volta alle pulizie domestiche. Trascurare l’igiene per quanto concerne il cibo e l’acqua è rischioso per la salute. Oltre alla pulizia fisica, la Bibbia sottolinea l’importanza di prestare attenzione alla purezza spirituale, morale e mentale. — 1/2, pagine 3-6.

Parlando dei testimoni precristiani, Paolo dice che non saranno “resi perfetti senza di noi”. In che senso? (Ebrei 11:40)

Durante il veniente Millennio, Cristo e i suoi unti fratelli in cielo agiranno in qualità di re e sacerdoti ed elargiranno i benefìci del riscatto ai risuscitati. Così i fedeli come quelli menzionati nel capitolo 11 di Ebrei ‘saranno resi perfetti’. — 1/2, pagina 23.

A cosa si riferiva Paolo quando disse agli ebrei: “Non avete ancora resistito fino al sangue”? (Ebrei 12:4)

Si riferiva a resistere fino al punto di morire. C’erano esempi storici di persone che erano rimaste fedeli fino alla morte. Benché gli ebrei ai quali Paolo scriveva non fossero stati messi alla prova fino a quel punto, dovevano progredire verso la maturità, edificando la loro fede affinché potessero sopportare qualunque cosa potesse accadere. — 15/2, pagina 29.

Perché è meglio evitare di dire che la misericordia di Geova tempera la sua giustizia?

In certe lingue, “temperare” può significare moderare o tenere a freno. Geova è un Dio sia di giustizia che di misericordia e quando manifesta queste qualità, esse cooperano armoniosamente. (Esodo 34:6, 7; Deuteronomio 32:4; Salmo 116:5; 145:9) La giustizia di Geova non ha bisogno di essere mitigata o temperata dalla misericordia. — 1/3, pagina 30.

È appropriato che un cristiano faccia imbalsamare il corpo di una persona cara deceduta?

L’imbalsamazione è un procedimento per conservare i cadaveri. Anticamente alcuni popoli praticavano l’imbalsamazione per motivi religiosi. I veri adoratori non lo farebbero a questo scopo. (Ecclesiaste 9:5; Atti 24:15) L’imbalsamazione ritarda solo l’inevitabile, cioè che il corpo torni alla polvere. (Genesi 3:19) Ma non c’è motivo di preoccuparsi se l’imbalsamazione è obbligatoria per legge né se la richiedono i familiari per il fatto che alcuni verranno al funerale da lontano. — 15/3, pagine 29-31.

Quali esempi biblici ci fanno capire che Dio accoglie persone di tutte le nazioni?

Geova mandò il profeta Giona ad avvertire i niniviti e lo esortò a rallegrarsi del loro pentimento. Con le parole e con l’esempio, Gesù invitò a mostrare amore ai samaritani. Sia l’apostolo Pietro che l’apostolo Paolo contribuirono a portare la buona notizia ai non ebrei. Da questi esempi comprendiamo la necessità di cercare di aiutare persone provenienti da ogni tipo di ambiente. — 1/4, pagine 21-4.