Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente all’indice

Continuate a servire Geova con cuore saldo

Continuate a servire Geova con cuore saldo

 Continuate a servire Geova con cuore saldo

“Il mio cuore è saldo, o Dio, il mio cuore è saldo”. — SALMO 57:7.

1. Perché possiamo avere una convinzione simile a quella di Davide?

GEOVA può renderci saldi nella fede cristiana affinché ci atteniamo al vero cristianesimo come suoi servitori dedicati. (Romani 14:4) Possiamo pertanto avere una convinzione simile a quella del salmista Davide, che fu spinto a cantare: “Il mio cuore è saldo, o Dio”. (Salmo 108:1) Se il nostro cuore è saldo, saremo spinti ad adempiere la nostra dedicazione a Dio. E rivolgendoci a lui per avere guida e forza, possiamo dimostrare di essere incrollabili, fermamente convinti e determinati a mantenere l’integrità, “avendo sempre molto da fare nell’opera del Signore”. — 1 Corinti 15:58.

2, 3. Qual è il senso dell’esortazione di Paolo riportata in 1 Corinti 16:13?

2 Esortando i seguaci di Gesù dell’antica Corinto, ma senz’altro anche i cristiani di oggi, l’apostolo Paolo disse: “State svegli, siate fermi nella fede, comportatevi da uomini, divenite potenti”. (1 Corinti 16:13) In greco ognuno di questi comandi è al presente e sprona quindi a compiere un’azione continuata. Qual è il senso di questa esortazione?

3 Possiamo ‘stare svegli’ spiritualmente opponendoci al Diavolo e stando vicini a Dio. (Giacomo 4:7, 8) La fiducia in Geova ci permette di rimanere uniti e di ‘essere fermi nella fede cristiana’. ‘Ci comportiamo da uomini’ — il che vale anche per le numerose donne che sono fra noi — servendo Dio con coraggio quali proclamatori del Regno. (Salmo 68:11) ‘Diveniamo potenti’ continuando a rivolgerci al nostro Padre celeste per avere la forza di fare la sua volontà. — Filippesi 4:13.

4. Cosa ci ha portati al battesimo cristiano?

4 Ci siamo schierati dalla parte della vera fede quando ci siamo dedicati senza riserve  a Geova e l’abbiamo simboleggiato con l’immersione in acqua. Ma cosa ci ha portati al battesimo? Innanzi tutto abbiamo acquistato accurata conoscenza della Parola di Dio. (Giovanni 17:3) La conoscenza ha prodotto fede e ci ha spinto a pentirci, e quindi a manifestare sincero rammarico per gli errori commessi in passato. (Atti 3:19; Ebrei 11:6) Ci siamo quindi convertiti, allontanandoci dalle pratiche errate per vivere in armonia con la volontà di Dio. (Romani 12:2; Efesini 4:23, 24) Dopo di che ci siamo dedicati con tutto il cuore a Geova in preghiera. (Matteo 16:24; 1 Pietro 2:21) Abbiamo chiesto a Dio una buona coscienza e ci siamo battezzati per simboleggiare la nostra dedicazione a lui. (1 Pietro 3:21) Avendo in mente questi passi saremo aiutati a concentrarci sulla necessità di impegnarci di continuo per tener fede alla nostra dedicazione e continuare a servire Geova con cuore saldo.

Continuate a ricercare l’accurata conoscenza

5. Perché dovremmo continuare ad acquistare conoscenza delle Scritture?

5 Per tener fede alla dedicazione che abbiamo fatto a Dio dobbiamo continuare ad acquistare conoscenza delle Scritture, conoscenza che rafforza la fede. Com’era piacevole prendere cibo spirituale quando abbiamo conosciuto la verità di Dio! (Matteo 24:45-47) Erano “pasti” squisiti e ci hanno nutrito bene spiritualmente. Ora è essenziale continuare a prendere cibo spirituale sostanzioso per mantenere il cuore saldo come dedicati servitori di Geova.

6. Come siete stati aiutati ad avere sincera gratitudine per la verità della Bibbia?

6 Bisogna fare uno sforzo per acquistare ulteriore conoscenza delle Scritture. È come cercare tesori nascosti: richiede applicazione. Ma com’è soddisfacente trovare “la medesima conoscenza di Dio”! (Proverbi 2:1-6) Quando un proclamatore o una proclamatrice del Regno cominciò a studiare la Bibbia con voi, forse usò il libro La conoscenza che conduce alla vita eterna. Può esserci voluto molto tempo per considerare ogni capitolo, forse più di un incontro. Traevate beneficio quando le scritture indicate erano lette ed esaminate. Se un punto era difficile da capire, veniva spiegato. Chi conduceva lo studio biblico con voi si preparava bene, pregava per avere lo spirito di Dio e vi aiutava a coltivare sincera gratitudine per la verità.

7. Cosa rende qualificati per insegnare ad altri la verità di Dio?

7 Questo sforzo era appropriato, poiché Paolo scrisse: “Chiunque è oralmente istruito nella parola partecipi di ogni cosa buona con colui che dà tale istruzione orale”. (Galati 6:6) Qui il testo greco indica che gli insegnamenti della Parola di Dio venivano inculcati nella mente e nel cuore di colui che era “oralmente istruito”. Essendo istruiti in questo modo, si diviene qualificati per insegnare ad altri ancora. (Atti 18:25) Per tener fede alla propria dedicazione bisogna mantenersi saldi e spiritualmente sani studiando di continuo la Parola di Dio. — 1 Timoteo 4:13; Tito 1:13; 2:2.

 Ricordate il vostro pentimento e la vostra conversione

8. Com’è possibile mantenere una condotta santa?

8 Rammentate il sollievo che avete provato quando avete conosciuto la verità, vi siete pentiti e poi vi siete resi conto che Dio vi perdonava in base alla fede nel sacrificio di riscatto di Gesù? (Salmo 32:1-5; Romani 5:8; 1 Pietro 3:18) Certo non volete tornare a una vita peccaminosa. (2 Pietro 2:20-22) Pregare Geova con regolarità è una delle cose che vi aiuterà a mantenere una condotta santa, a tener fede alla vostra dedicazione e a continuare a servirlo fedelmente. — 2 Pietro 3:11, 12.

9. Dato che ci siamo allontanati dalle pratiche peccaminose, quale condotta dovremmo tenere?

9 Dato che vi siete convertiti allontanandovi dalle pratiche peccaminose, continuate a chiedere aiuto a Dio per mantenere saldo il vostro cuore. In effetti, stavate procedendo sulla strada sbagliata ma avete consultato una cartina precisa e avete cominciato a percorrere la strada giusta. Non smarrite la strada ora. Continuate a confidare nella guida di Dio e siate decisi a rimanere sulla strada della vita. — Isaia 30:20, 21; Matteo 7:13, 14.

Non dimenticate mai la vostra dedicazione e il vostro battesimo

10. Quali punti dovremmo tenere presenti circa la dedicazione che abbiamo fatto a Dio?

10 Tenete presente che vi siete dedicati a Geova in preghiera, con la prospettiva di servirlo fedelmente per tutta l’eternità. (Giuda 20, 21) Per dedicazione si intende il separare o appartare per uno scopo sacro. (Levitico 15:31; 22:2) La vostra dedicazione non è stata né un accordo temporaneo né un impegno preso con qualche uomo. È stata una dedicazione permanente al Sovrano universale, e per tenervi fede bisogna essere leali a lui per tutta la vita. Sì, “sia se viviamo che se moriamo, apparteniamo a Geova”. (Romani 14:7, 8) La nostra felicità dipende dal sottometterci alla sua volontà e dal continuare a servirlo con cuore saldo.

11. Perché dovreste ricordare il vostro battesimo e il suo significato?

11 Ricordate sempre che vi siete battezzati per simboleggiare la dedicazione fatta a Dio con tutto il cuore. Non è stato un battesimo imposto con la forza, perché avete preso voi la decisione di farlo. Siete ora determinati a esercitare la vostra volontà in armonia con la volontà divina per il resto della vita? Avete chiesto a Dio una buona coscienza e vi siete battezzati per simboleggiare la vostra dedicazione a lui. Mantenete questa buona coscienza adempiendo la vostra dedicazione, e la ricca benedizione di Geova sarà su di voi. — Proverbi 10:22.

Il ruolo della volontà

12, 13. Che ruolo ha la nostra volontà in relazione alla dedicazione e al battesimo?

12 La dedicazione e il battesimo hanno davvero recato grandi benedizioni a milioni di persone in tutta la terra. Quando simboleggiamo la nostra dedicazione a Dio battezzandoci in acqua, moriamo rispetto alla nostra vita passata ma non rispetto alla nostra volontà. Come credenti debitamente ammaestrati, in effetti abbiamo esercitato la nostra volontà quando ci siamo dedicati a Dio in preghiera e ci siamo battezzati. La dedicazione e il battesimo richiedono che determiniamo qual è la volontà di Dio e quindi che scegliamo consapevolmente di farla. (Efesini 5:17) Così imitiamo Gesù,  che esercitò la sua volontà quando mise da parte gli arnesi da falegname, si battezzò e si dedicò completamente a fare la volontà del suo Padre celeste. — Salmo 40:7, 8; Giovanni 6:38-40.

13 Geova Dio si propose che suo Figlio fosse reso “perfetto mediante le sofferenze”. Perciò Gesù dovette esercitare la sua volontà per sopportare tali sofferenze rimanendo fedele. A tal fine, offrì “supplicazioni e anche richieste . . . con forti grida e lacrime, e fu favorevolmente udito per il suo santo timore”. (Ebrei 2:10, 18; 5:7, 8) Se manifestiamo un simile reverenziale timore di Dio, anche noi siamo certi di essere ‘favorevolmente uditi’ e possiamo aver fiducia che egli ci renderà saldi come suoi Testimoni dedicati. — Isaia 43:10.

È possibile mantenere un cuore saldo

14. Perché dovremmo leggere la Bibbia ogni giorno?

14 Cosa vi aiuterà a mantenere un cuore saldo e in tal modo a tener fede alla dedicazione fatta a Dio? Per acquistare sempre più conoscenza  della Parola di Dio, la Bibbia, leggetela ogni giorno. Questo è qualcosa che “lo schiavo fedele e discreto” esorta continuamente a fare. Tale consiglio viene dato perché per tener fede alla dedicazione bisogna continuare a camminare nella verità di Dio. Se l’organizzazione di Geova sostenesse consapevolmente degli insegnamenti falsi, ai testimoni di Geova e a coloro a cui predicano non verrebbe mai dato il consiglio di leggere la Bibbia.

15. (a) Cosa si dovrebbe considerare nel prendere decisioni? (b) Perché si può dire che per il cristiano il lavoro secolare è un’occupazione secondaria?

15 Considerate sempre come le decisioni che state prendendo possono influire sulla vostra dedicazione a Geova. Può trattarsi del lavoro secolare. Fate il possibile perché vi aiuti a promuovere la vera adorazione? I datori di lavoro in genere riscontrano che i dedicati testimoni di Geova sono persone fidate ed efficienti, ma notano pure che non sono divorati dall’ambizione di fare carriera e che non competono con altri per occupare posti in cui si guadagna di più. Questo perché l’obiettivo dei Testimoni non è la ricchezza, la fama, il prestigio o il potere. Per quelli che tengono fede alla loro dedicazione a Dio, la cosa più importante è fare la volontà divina. Il lavoro secolare permette loro di procurarsi il necessario per vivere, ma ha un’importanza secondaria. Come per l’apostolo Paolo, la loro vocazione, o principale attività, è il ministero cristiano. (Atti 18:3, 4; 2 Tessalonicesi 3:7, 8; 1 Timoteo 5:8) Tenete gli interessi del Regno al primo posto nella vostra vita? — Matteo 6:25-33.

16. Cosa possiamo fare se a causa della troppa ansietà ci è difficile tener fede alla nostra dedicazione a Dio?

16 Forse prima di conoscere la verità alcuni erano quasi sopraffatti da varie ansietà. Ma quando hanno accettato la speranza del Regno il loro cuore si è riempito di gioia, di gratitudine e di amore verso Dio! Riflettendo sulle benedizioni che da allora hanno ricevuto possono essere aiutati a tener fede alla dedicazione che gli hanno fatto. D’altro canto, che dire se la troppa ansietà per i comuni problemi della vita in questo sistema minaccia ora di soffocare “la parola di Dio”, come spine che possono impedire alle pianticelle di giungere a maturità e portare frutto? (Luca 8:7, 11, 14; Matteo 13:22; Marco 4:18, 19) Se vi accorgete che questo è quanto sta cominciando ad accadere a voi o alla vostra famiglia, gettate la vostra ansietà su Geova e pregatelo di aiutarvi ad accrescere il vostro amore e la vostra gratitudine. Se gettate il vostro peso su di lui, egli vi sosterrà e vi darà la forza per continuare a servirlo felicemente con cuore saldo. — Salmo 55:22; Filippesi 4:6, 7; Rivelazione 2:4.

17. Come si possono sopportare prove difficili?

17 Continuate a pregare regolarmente Geova Dio, proprio come avete fatto quando vi siete dedicati a lui. (Salmo 65:2) Quando siete tentati di fare una cosa sbagliata o quando affrontate una prova difficile, chiedete a Dio la sua guida e il suo aiuto per seguirla. Tenete presente che ci vuole fede, poiché il discepolo Giacomo scrisse: “Se qualcuno di voi manca di sapienza [per sopportare una prova], continui a chiederla a Dio, poiché egli dà generosamente a tutti e senza biasimare; ed essa gli sarà data. Ma continui a chiedere con fede, non dubitando affatto, poiché chi dubita è come un’onda del mare mossa dal vento e spinta qua e là. Infatti, non supponga quell’uomo che riceverà alcuna cosa da Geova; è un uomo indeciso, instabile in tutte le sue vie”. (Giacomo 1:5-8) Se una prova sembra insopportabile, potete essere certi di questo: “Nessuna tentazione vi ha colti eccetto ciò che è comune agli uomini. Ma Dio è fedele, e non lascerà che siate tentati oltre ciò che potete sopportare, ma con la tentazione farà anche la via d’uscita perché la possiate sopportare”. — 1 Corinti 10:13.

18. Cosa possiamo fare se un grave peccato nascosto indebolisce la nostra determinazione di tener fede alla nostra dedicazione?

18 Che dire se un grave peccato nascosto vi  turba la coscienza e indebolisce la vostra determinazione di tener fede alla dedicazione che avete fatto a Dio? Se siete pentiti, può esservi di conforto sapere che Geova ‘non disprezzerà un cuore rotto e affranto’. (Salmo 51:17) Chiedete aiuto ad amorevoli anziani cristiani sapendo che, a imitazione di Geova, non prenderanno alla leggera il vostro desiderio di ristabilire una buona relazione con il Padre celeste. (Salmo 103:10-14; Giacomo 5:13-15) Poi, con forza spirituale rinnovata e un cuore saldo, potrete fare sentieri diritti per i vostri piedi e riscontrare che è possibile tener fede alla vostra dedicazione a Dio. — Ebrei 12:12, 13.

Continuate a servire con cuore saldo

19, 20. Perché è essenziale continuare a tener fede alla propria dedicazione?

19 In questi tempi difficili dobbiamo impegnarci a fondo per tener fede alla nostra dedicazione e continuare a servire Dio con cuore saldo. Gesù disse: “Chi avrà perseverato sino alla fine sarà salvato”. (Matteo 24:13) Poiché viviamo negli “ultimi giorni”, la fine può venire in qualsiasi momento. (2 Timoteo 3:1) Nessuno di noi, inoltre, può essere sicuro che domani sarà vivo. (Giacomo 4:13, 14) Quindi è essenziale tener fede alla propria dedicazione oggi!

20 L’apostolo Pietro mise in risalto questo aspetto nella sua seconda lettera. Mostrò che come gli empi perirono nel Diluvio, così la terra simbolica, o società umana malvagia, sarà distrutta nel “giorno di Geova”. Perciò Pietro esclamò: “Quale sorta di persone dovete essere voi in santi atti di condotta e opere di santa devozione”! Inoltre li esortò dicendo: “Diletti, avendo questa anticipata conoscenza, state in guardia, affinché non siate trascinati [da falsi insegnanti e da uomini empi] e non cadiate dalla vostra propria saldezza”. (2 Pietro 3:5-17) Sarebbe un peccato che una persona battezzata venisse sviata e finisse i suoi giorni senza aver mantenuto il cuore saldo!

21, 22. Come si sono dimostrate veraci le parole di Salmo 57:7 nel caso di Davide e dei veri cristiani?

21 Potete essere più determinati a tener fede alla vostra dedicazione a Dio ricordando il giorno felice del vostro battesimo e chiedendogli di aiutarvi a rallegrare il suo cuore con le vostre parole e azioni. (Proverbi 27:11) Geova non abbandona mai il suo popolo e dovremmo senz’altro essergli fedeli. (Salmo 94:14) Egli mostrò misericordia e compassione sventando i piani dei nemici di Davide e liberandolo. Grato di questo, Davide dichiarò che l’amore che nutriva per il suo Liberatore era incrollabile, inamovibile. Con profondo sentimento cantò: “Il mio cuore è saldo, o Dio, il mio cuore è saldo. Certamente canterò e innalzerò melodie”. — Salmo 57:7.

22 Come Davide, i veri cristiani hanno mantenuto un’incrollabile devozione verso Geova Dio. Con cuore saldo, attribuiscono la loro liberazione e salvezza a lui, cantandogli lodi con gioia. Se il vostro cuore è saldo, confiderà in Dio e con il suo aiuto potrete adempiere la vostra dedicazione. Sì, potete essere come “il giusto” del quale il salmista cantò: “Non avrà timore nemmeno di cattive notizie. Il suo cuore è saldo, confida in Geova”. (Salmo 112:6, 7) Con piena fede e fiducia in Geova Dio, potete tener fede alla vostra dedicazione e continuare a servirlo con cuore saldo.

Ricordate?

• Perché dovremmo continuare ad acquistare accurata conoscenza della Bibbia?

• Perché dovremmo ricordare il nostro pentimento e la nostra conversione?

• In che modo ci reca beneficio ricordare la nostra dedicazione e il nostro battesimo?

• Cosa ci aiuterà a continuare a servire Geova con cuore saldo?

[Domande per lo studio]

[Immagini a pagina 18]

Facendo del ministero cristiano la nostra principale occupazione siamo aiutati a continuare a servire Geova con cuore saldo

[Immagine a pagina 18]

Vi mantenete spiritualmente sani leggendo ogni giorno la Parola di Dio?