Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente all’indice

Acquistate un cuore gradito a Geova

Acquistate un cuore gradito a Geova

 Acquistate un cuore gradito a Geova

“Crea in me anche un cuore puro, o Dio, e metti dentro di me uno spirito nuovo, saldo”. — SALMO 51:10.

1, 2. Perché dovremmo interessarci del nostro cuore?

ERA alto e attraente. Vedendolo il profeta Samuele rimase così colpito da pensare che il figlio maggiore di Iesse fosse colui che Dio aveva scelto per essere re dopo Saul. Ma Geova dichiarò: “Non guardare [l’aspetto di questo figlio] e l’altezza della sua statura, poiché l’ho rigettato. . . . Il semplice uomo vede ciò che appare agli occhi; ma in quanto a Geova, egli vede il cuore”. Geova aveva scelto il figlio minore di Iesse, Davide, “un uomo secondo il suo cuore”. — 1 Samuele 13:14; 16:7.

2 Dio può leggere il cuore dell’uomo, come indicò chiaramente in seguito: “Io, Geova, scruto il cuore, esamino i reni, sì, per dare a ciascuno secondo le sue vie, secondo il frutto delle sue azioni”. (Geremia 17:10) Sì, “Geova è l’esaminatore dei cuori”. (Proverbi 17:3) Ma che cos’è il cuore dell’uomo che Geova esamina? E cosa possiamo fare per acquistare un cuore a lui gradito?

“La persona segreta del cuore”

3, 4. In che senso viene principalmente usata nella Bibbia la parola “cuore”? Fate esempi.

3 La parola “cuore” ricorre un migliaio di volte nelle Sacre Scritture. Nella maggioranza dei casi è usata in senso simbolico. Per esempio, Geova disse al profeta Mosè: “Parla ai figli d’Israele, perché mi prendano una contribuzione: Da ogni uomo il cuore del quale lo inciti voi mi dovete prendere la contribuzione”. E quelli che fecero contribuzioni “vennero, ognuno il cuore del quale lo spinse”. (Esodo 25:2; 35:21) È chiaro che un aspetto del cuore simbolico sono i motivi, la forza interiore che ci spinge ad agire. Il cuore simbolico riflette anche le emozioni e i sentimenti, i desideri e gli affetti. Il cuore può essere divorato dall’ira o pieno di timore, straziato dal dolore o esultante di gioia. (Salmo 27:3; 39:3; Giovanni 16:22; Romani 9:2) Può essere orgoglioso o  umile, amorevole o pieno di odio. — Proverbi 16:5; Matteo 11:29; 1 Pietro 1:22.

4 Pertanto il “cuore” è messo spesso in relazione con i motivi e le emozioni mentre la “mente” ha particolarmente a che fare con l’intelletto. È così che vanno intesi questi termini quando ricorrono nello stesso contesto scritturale. (Matteo 22:37; Filippesi 4:7) Ma il cuore e la mente non si escludono a vicenda. Per esempio Mosè rivolse agli israeliti questa esortazione: “Devi richiamare in cuor tuo [o, “devi richiamare alla tua mente”, nota in calce] che Geova è il vero Dio”. (Deuteronomio 4:39) Agli scribi che complottavano contro di lui, Gesù disse: “Perché pensate nei vostri cuori cose malvage?” (Matteo 9:4) Si possono mettere in relazione con il cuore anche “intendimento”, “conoscenza” e ‘ragionamento’. (1 Re 3:12; Proverbi 15:14; Marco 2:6) Il cuore simbolico, perciò, può coinvolgere anche l’intelletto: i pensieri o la comprensione.

5. Cosa rappresenta il cuore simbolico?

5 Secondo un’opera di consultazione, il cuore simbolico rappresenta “la parte centrale in generale, l’intimo, e quindi l’uomo interiore come si manifesta in tutte le sue varie attività, nei suoi desideri, affetti, emozioni, passioni, proponimenti, pensieri, percezioni, immaginazioni, sapienza, conoscenza, abilità, credenze, ragionamenti, memoria e consapevolezza”. Rappresenta ciò che siamo veramente nell’intimo, “la persona segreta del cuore”. (1 Pietro 3:4) Questo è ciò che Geova vede ed esamina. Quindi Davide poté pregare: “Crea in me anche un cuore puro, o Dio, e metti dentro di me uno spirito nuovo, saldo”. (Salmo 51:10) Come possiamo acquistare un cuore puro?

 “Volgete il cuore” alla Parola di Dio

6. Quale esortazione rivolse Mosè a Israele quando era accampato nelle pianure di Moab?

6 Esortando i figli d’Israele radunati nelle pianure di Moab prima di entrare nella Terra Promessa, Mosè disse: “Volgete il cuore a tutte le parole che oggi vi pronuncio come avvertimento, affinché comandiate ai vostri figli d’aver cura di mettere in pratica tutte le parole di questa legge”. (Deuteronomio 32:46) Gli israeliti dovevano ‘fare bene attenzione’. (Parola del Signore) Solo conoscendo molto bene i comandi di Dio potevano inculcarli nella loro progenie. — Deuteronomio 6:6-8.

7. Cosa si deve fare per ‘volgere il cuore’ alla Parola di Dio?

7 Per acquistare un cuore puro è essenziale ottenere accurata conoscenza della volontà e dei propositi di Dio. C’è solo un posto dove trovare questa conoscenza, l’ispirata Parola di Dio. (2 Timoteo 3:16, 17) Ma avere solo la testa piena di nozioni non ci aiuterà ad acquistare un cuore gradito a Geova. Perché la conoscenza influisca davvero su quello che siamo interiormente, dobbiamo ‘volgere il cuore’ a ciò che impariamo o ‘prenderlo a cuore’, come dice un’altra versione. (Deuteronomio 32:46, Nardoni) Come si fa questo? Il salmista Davide spiega: “Ho ricordato i giorni di molto tempo fa; ho meditato su tutta la tua attività; volontariamente mi occupai dell’opera delle tue proprie mani”. — Salmo 143:5.

8. Su quali domande dobbiamo riflettere mentre studiamo?

8 Anche noi dovremmo meditare sull’attività di Geova ed essergli grati. Quando leggiamo la Bibbia o pubblicazioni basate su di essa, dobbiamo riflettere su domande come: ‘Cosa mi insegna questo riguardo a Geova? Quali attributi di Geova vedo manifesti qui? Cosa mi insegna questo brano su ciò che piace e ciò che non piace a Geova? Quali risultati si hanno seguendo la condotta che Geova ama rispetto al seguirne una che odia? Che relazione c’è fra queste informazioni e quello che so già?’

9. Quanto sono importanti lo studio personale e la meditazione?

9 Lisa, * una donna di 32 anni, spiega come ha cominciato ad apprezzare il vero valore dello studio e della meditazione compiuti con uno scopo: “Dopo il mio battesimo nel 1994, per un paio d’anni fui molto attiva nella verità. Assistevo a tutte le adunanze cristiane, dedicavo da 30 a 40 ore al mese al ministero di campo e stavo in compagnia di altri cristiani. Poi cominciai ad allontanarmi. Arrivai al punto di violare perfino la legge di Dio. Ma tornai in me e decisi di purificare la mia vita. Come sono contenta che Geova abbia riconosciuto il mio pentimento e mi abbia riaccettato! Mi sono chiesta spesso: ‘Perché mi sono allontanata?’ La risposta che continuo a darmi è che trascurai di studiare e meditare con uno scopo. La verità della Bibbia non aveva toccato il mio cuore. Da ora in poi lo studio personale e la meditazione saranno sempre un aspetto importante della mia vita”. Mentre accresciamo la nostra conoscenza di Geova, di suo Figlio e della sua Parola, com’è essenziale trovare il tempo per riflettere!

10. Perché è urgente riservare del tempo per lo studio personale e la meditazione?

10 In questo mondo frenetico è un’impresa trovare il tempo per studiare e meditare. Tuttavia oggi i cristiani sono alle soglie di una meravigliosa Terra Promessa, il giusto nuovo mondo di Dio. (2 Pietro 3:13) Nel prossimo futuro si vedranno avvenimenti sorprendenti, come la distruzione di “Babilonia la Grande” e l’attacco al popolo di Geova da parte di “Gog del paese di Magog”. (Rivelazione [Apocalisse] 17:1, 2, 5, 15-17; Ezechiele 38:1-4, 14-16; 39:2) Quello che avverrà potrebbe mettere alla prova il nostro amore per Geova. Ora è urgente riscattare il tempo opportuno e volgere il cuore alla Parola di Dio! — Efesini 5:15, 16.

 ‘Preparate il cuore per consultare la Parola di Dio’

11. In che senso si può paragonare il cuore al terreno?

11 Il cuore simbolico si può paragonare a un terreno in cui piantare il seme della verità. (Matteo 13:18-23) Il terreno letterale viene di solito lavorato per garantire un buon raccolto. Allo stesso modo il cuore dev’essere preparato affinché assimili meglio la Parola di Dio. Il sacerdote Esdra “aveva preparato il suo cuore per consultare la legge di Geova e per metterla in pratica”. (Esdra 7:10) Come possiamo preparare il nostro cuore?

12. Cosa ci aiuterà a preparare il cuore per lo studio?

12 Un mezzo eccellente per preparare il cuore quando consultiamo la Parola di Dio è una sentita preghiera. Le adunanze cristiane dei veri adoratori iniziano e terminano con la preghiera. Com’è appropriato iniziare sempre lo studio personale della Bibbia con una sentita preghiera e poi mantenere un atteggiamento devoto durante tutto lo studio!

13. Cosa dobbiamo fare per acquistare un cuore gradito a Geova?

13 Il cuore simbolico dev’essere preparato a mettere da parte i preconcetti. I capi religiosi dei giorni di Gesù non furono disposti a farlo. (Matteo 13:15) D’altra parte, Maria, madre di Gesù, trasse conclusioni “nel suo cuore” basate sulle verità che aveva udito. (Luca 2:19, 51) E divenne una fedele discepola di Gesù. Lidia di Tiatira ascoltò Paolo, “e Geova le aprì pienamente il cuore affinché prestasse attenzione”. Anche lei divenne credente. (Atti 16:14, 15) Non atteniamoci mai rigidamente a idee personali o punti dottrinali a cui teniamo molto. Vorremo invece essere disposti a lasciare che “sia Dio trovato verace, benché ogni uomo sia trovato bugiardo”. — Romani 3:4.

14. Come possiamo preparare il cuore per ascoltare alle adunanze cristiane?

14 È particolarmente importante preparare il cuore per ascoltare alle adunanze cristiane. Non riusciremo a concentrarci su quanto viene detto se siamo distratti da altre cose. Le parole pronunciate influiranno poco su di noi se siamo preoccupati per quanto è successo durante la giornata o per quello che ci aspetta l’indomani. Dobbiamo essere fermamente determinati ad ascoltare e imparare se vogliamo trarre beneficio da quanto viene detto. E che benefìci possiamo ricevere se siamo decisi a capire le scritture ‘esposte e il significato che viene dato loro’! — Neemia 8:5-8, 12.

15. Come ci aiuta l’umiltà a essere più ammaestrabili?

15 Esattamente come l’aggiunta di appropriate sostanze può migliorare il suolo letterale, così coltivando umiltà, desiderio per le cose spirituali, fiducia, santo timore e amore di Dio possiamo arricchire il nostro cuore simbolico. L’umiltà intenerisce il cuore, facendoci divenire più ammaestrabili. Geova disse al re giudeo Giosia: “Per la ragione che il tuo cuore si è intenerito così che ti sei umiliato a causa di Geova nell’udire ciò che ho pronunciato . . . e piangevi dinanzi a me, io, sì, io ho udito”. (2 Re 22:19) Il cuore di Giosia era umile e sensibile. L’umiltà permise ai discepoli di Gesù, “uomini illetterati e comuni”, di afferrare e applicare le verità spirituali che ‘i saggi e gli intellettuali” non capivano. (Atti 4:13; Luca 10:21) Vorremo “umiliarci dinanzi al nostro Dio” mentre ci sforziamo di acquistare un cuore a lui gradito. — Esdra 8:21.

16. Perché ci vuole uno sforzo per coltivare il desiderio di cibo spirituale?

16 Gesù disse: “Felici quelli che si rendono conto del loro bisogno spirituale”. (Matteo 5:3) Anche se siamo dotati della capacità di apprezzare le cose spirituali, pressioni esercitate da questo mondo malvagio o caratteristiche come la pigrizia possono renderci meno attenti a soddisfare questo bisogno. (Matteo 4:4) Dobbiamo coltivare un sano appetito per il cibo spirituale. Anche se inizialmente non proviamo piacere nella lettura della Bibbia  e nello studio personale, persistendo scopriremo che la conoscenza ‘diverrà piacevole alla nostra medesima anima’, tanto da attendere con ansia i momenti stabiliti per lo studio. — Proverbi 2:10, 11.

17. (a) Perché Geova merita tutta la nostra fiducia? (b) Come possiamo avere fiducia in Dio?

17 “Confida in Geova con tutto il tuo cuore e non ti appoggiare al tuo proprio intendimento”, esortò il re Salomone. (Proverbi 3:5) Un cuore che confida in Geova sa che qualunque cosa Egli chieda o comandi mediante la sua Parola è sempre giusta. (Isaia 48:17) Egli merita senz’altro la nostra completa fiducia. È in grado di adempiere tutto quello che si è proposto. (Isaia 40:26, 29) Infatti, il suo stesso nome significa letteralmente “Egli fa divenire”, il che infonde fiducia nella sua capacità di adempiere quanto ha promesso! Geova “è giusto in tutte le sue vie e leale in tutte le sue opere”. (Salmo 145:17) Naturalmente per avere fiducia in lui dobbiamo ‘gustare e vedere che Geova è buono’, mettendo in pratica nella nostra vita quello che impariamo dalla Bibbia e riflettendo sui buoni risultati che questo produce. — Salmo 34:8.

18. Come ci aiuta il santo timore a essere sensibili alla guida di Dio?

18 Indicando un’altra qualità che rende il nostro cuore sensibile alla guida divina, Salomone dichiarò: “Temi Geova e allontanati dal male”. (Proverbi 3:7) Geova disse riguardo all’antico Israele: “Se solo edificassero questo loro cuore per temermi e per osservare sempre tutti i miei comandamenti, affinché andasse bene a loro e ai loro figli a tempo indefinito!” (Deuteronomio 5:29) Sì, quelli che temono Dio gli ubbidiscono. Egli ha la capacità di “mostrare la sua forza a favore di quelli il cui cuore è completo verso di lui” e di infliggere la punizione a quelli che gli disubbidiscono. (2 Cronache 16:9) Il timore reverenziale di dispiacere a Dio guidi sempre ogni nostro pensiero, sentimento e azione.

‘Amate Geova con tutto il vostro cuore’

19. Che ruolo ha l’amore nel rendere il nostro cuore sensibile alla guida di Geova?

19 L’amore, più di tutte le altre qualità, rende veramente il nostro cuore sensibile alla guida di Geova Dio. Se il nostro cuore è pieno di amore verso di lui, saremo ansiosi di imparare quello che gli piace e quello che non gli piace. (1 Giovanni 5:3) Gesù disse: “Devi amare Geova tuo Dio con tutto il tuo cuore e con tutta la tua anima e con tutta la tua mente”. (Matteo 22:37) Sforziamoci di rendere più profondo l’amore che nutriamo verso Dio prendendo l’abitudine di riflettere sulla sua bontà, rivolgendoci regolarmente a lui come a un amico intimo ed essendo ansiosi di parlare di lui con altri.

20. Come possiamo acquistare un cuore gradito a Geova?

20 Riassumendo possiamo dire che per acquistare un cuore gradito a Geova bisogna permettere alla sua Parola di influire su ciò che siamo interiormente, la persona segreta del cuore. È indispensabile studiare personalmente le Scritture e meditare su di esse con apprezzamento. Il modo migliore per farlo è quello di avere un cuore preparato, un cuore libero da preconcetti e pieno delle qualità che ci rendono ammaestrabili! Sì, con l’aiuto di Geova si può acquistare un buon cuore. Tuttavia quali passi possiamo fare per salvaguardare il nostro cuore?

[Nota in calce]

^ par. 9 Il nome è stato cambiato.

Come rispondereste?

• Che cos’è il cuore simbolico che Geova esamina?

• Come possiamo ‘volgere il cuore’ alla Parola di Dio?

• Come dovremmo preparare il cuore per consultare la Parola di Dio?

• Dopo aver considerato queste informazioni, cosa vi sentite spinti a fare?

[Domande per lo studio]

[Immagine a pagina 17]

Davide meditò con apprezzamento sulle cose spirituali. Che dire di voi?

[Immagini a pagina 18]

Preparate il cuore prima di studiare la Parola di Dio