Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente all’indice

2 | “Il conforto delle Scritture”

2 | “Il conforto delle Scritture”

LA BIBBIA DICE: “Tutto ciò che è stato scritto in passato è stato scritto per istruirci, affinché mediante la nostra perseveranza e il conforto delle Scritture avessimo speranza” (ROMANI 15:4).

Cosa significa

La Bibbia contiene versetti incoraggianti che possono darci la forza e la pazienza necessarie per gestire i pensieri negativi. La Bibbia ci dà anche la speranza che la sofferenza emotiva sarà presto una cosa del passato.

Come questo può essere d’aiuto

Tutti quanti abbiamo dei momenti di tristezza o sconforto. Ma le persone che soffrono di depressione o disturbi d’ansia potrebbero trovarsi tutti i giorni a lottare con emozioni dolorose persistenti. In che modo la Bibbia può essere d’aiuto?

  • La Bibbia offre molti pensieri positivi che possono prendere il posto di quelli negativi (Filippesi 4:8). Questi pensieri, confortanti e rasserenanti, possono aiutarci a gestire le nostre emozioni (Salmo 94:18, 19).

  • La Bibbia può aiutarci a contrastare la sensazione di non valere nulla (Luca 12:6, 7).

  • Molti passi biblici ci rassicurano del fatto che non siamo soli e che Dio, il nostro Creatore, comprende pienamente come ci sentiamo (Salmo 34:18; 1 Giovanni 3:19, 20).

  • La Bibbia promette che Dio eliminerà tutti i ricordi dolorosi (Isaia 65:17; Rivelazione [Apocalisse] 21:4). Se siamo tormentati da pensieri e sentimenti angoscianti, questa promessa può darci la forza di andare avanti.