Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente all’indice

I lettori ci scrivono

I lettori ci scrivono

 I lettori ci scrivono

Come proteggersi dai tumori della pelle (8 giugno 2005) Le informazioni di questi articoli sono ottime. Sono primario di una clinica dermatologica e vorrei ricevere delle copie di questa rivista per poterle distribuire.

K. W., Danimarca

Grazie a questo articolo mi sono deciso a farmi controllare un’escrescenza che avevo sulla schiena. Il medico mi ha detto che avrebbe potuto degenerare in una forma di tumore, la malattia di Bowen. Sono stato operato immediatamente. Questa serie mi ha aiutato ad agire subito.

S. M., Giappone

Il riquadro a pagina 7 mi ha indotto a farmi controllare un neo dal medico. Mi è stato diagnosticato un melanoma al primissimo stadio. Se non fosse stato curato in tempo, proprio come spiegava l’articolo, quel melanoma sarebbe stato fatale. Sono grata al medico e a questi articoli di Svegliatevi! Probabilmente mi hanno salvato la vita!

L. S., Stati Uniti

Un ripasso in famiglia (8 maggio 2005) Ero abituata a leggere solo gli articoli che mi attiravano, ma dopo aver visto “Un ripasso in famiglia” ho letto tutta la rivista per riuscire a rispondere alle domande. Ben presto ho preso l’abitudine di leggere la rivista da cima a fondo.

Y. Z., Russia

Questa pagina mi è piaciuta molto. Oltre a essere divertente, mi ha fatto capire che devo leggere con più attenzione.

D. S., Gran Bretagna

I giovani chiedono... Perché mi sento attratto dalle persone sbagliate? (22 luglio 2005) A quanto pare, dopo dieci anni in cui ho avuto “sempre molto da fare nell’opera del Signore”, non sapevo ancora come affrontare questo mio punto debole. (1 Corinti 15:58) Ho capito che non ero emotivamente matura, ma non sapevo come risolvere il problema. Ringrazio Geova per articoli simili, che ci indicano come comportarci in questo sistema di cose.

J. F., Stati Uniti

In questo articolo si dice di ‘non evitare del tutto qualcuno solo perché non conosce le verità bibliche’. Potreste spiegare meglio questo concetto? E se un cristiano sta stringendo un rapporto stretto con un incredulo? Non è una cosa preoccupante?

D. P., Stati Uniti

“Svegliatevi!” risponde: L’articolo non incoraggiava i cristiani ad avere rapporti stretti con persone che non sono credenti. In effetti, in qualunque circostanza, si applica il principio biblico “le cattive compagnie corrompono le utili abitudini”. (1 Corinti 15:33) Questo non significa, però, che evitiamo del tutto chi non è credente. Come indicava l’articolo, la Bibbia ci esorta a ‘operare ciò che è bene verso tutti’, non solo verso quelli della nostra stessa fede. (Galati 6:10) Infatti è nella natura stessa del nostro ministero interessarsi sinceramente delle persone, trattandole con dignità e rispetto. Gesù diede un ottimo esempio in tal senso. Non strinse mai legami con persone cui non interessava fare la volontà di Dio. (Giovanni 15:14) Nello stesso tempo avvicinava le persone e sapeva come conversare e relazionarsi con loro. Di conseguenza, ebbe la possibilità di dare un’efficace testimonianza. (Vedi per esempio l’episodio riportato in Luca 7:36-50). Come Gesù, anche noi possiamo avere un atteggiamento rispettoso nei confronti di chi non è credente. Il nostro obiettivo è “essere ragionevoli, mostrando ogni mitezza verso tutti gli uomini”. — Tito 3:2.