Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente all’indice

Un mondo senza fame?

Un mondo senza fame?

 Un mondo senza fame?

PENSATE a cosa prova un padre quando vede suo figlio soffrire a causa della malnutrizione. Prova moltissimo dolore. Se un genitore si sente così, pensate a come deve sentirsi il nostro amorevole Padre celeste, il quale è pienamente consapevole delle sofferenze che provano centinaia di milioni di persone in questa situazione.

Nonostante tutte le buone intenzioni per provvedere il cibo a chi è affamato, all’inizio del XXI secolo la fame è in aumento. Tuttavia il nostro Padre celeste Geova può fare e farà qualcosa per eliminare la fame per sempre. Come lo sappiamo?

La Bibbia spiega che quando Dio mise Adamo ed Eva nel giardino di Eden diede loro tutto ciò di cui avevano bisogno per essere al sicuro, felici e ben nutriti. Dio disse loro: “Vi ho dato tutta la vegetazione che fa seme che è sulla superficie dell’intera terra”. Il proposito di Geova era che i figli di Adamo ed Eva ‘riempissero la terra’ e che tutta l’umanità avesse cose buone da mangiare e in abbondanza. — Genesi 1:28, 29.

Anche se la prima coppia umana si ribellò al Creatore e perse la sua approvazione, il proposito originale di Dio per l’umanità non è cambiato. La Bibbia definisce Geova “Colui che dà pane agli affamati” e contiene numerose profezie indicanti che eliminerà tutti i problemi che rendono difficile procurarsi il cibo. — Salmo 146:7.

Quando i discepoli chiesero a Gesù un segno, o una prova, per capire quando avrebbe stabilito il suo Regno e sarebbe intervenuto negli affari della terra, egli fece un elenco delle condizioni che avrebbero preceduto il suo intervento. Fra queste c’è la “penuria di viveri”. Esaminando attentamente le parole di Gesù possiamo avere la certezza che le sofferenze dell’umanità presto finiranno. * — Matteo, capitolo 24.

Riguardo al Paradiso che Dio porterà, Salmo 72:16 profetizza: “Ci sarà abbondanza di grano sulla terra; in cima ai monti ci sarà sovrabbondanza”. Nell’antico Israele il grano di solito cresceva nelle valli. Eppure, nelle condizioni benedette di cui si parla in questa profezia perfino il seme seminato nel terreno più povero, arido e improduttivo, che di solito non produce nulla, porterà frutto in abbondanza. “Nel tempo del Messia”, dice un biblista, “sarà come se i campi di grano ondeggiassero ovunque, perfino sulla cima dei monti, o come se le colline venissero coltivate fino alla sommità, in modo tale che l’intera terra sia coperta da oscillanti raccolti che sono una gioia per gli occhi”.

Che differenza tra il futuro predetto nella Bibbia e la vita di milioni di persone oggi! Nel futuro che Dio promette “la terra stessa darà certamente il suo prodotto; Dio, il nostro Dio, ci benedirà”. — Salmo 67:6.

Se desiderate sapere in che modo voi e i vostri cari potete ricevere queste e molte altre benedizioni descritte nelle rincuoranti profezie bibliche, rivolgetevi senza esitazione ai testimoni di Geova della vostra zona, oppure scrivete all’indirizzo appropriato fra quelli elencati a pagina 5 di questa rivista.

[Nota in calce]

^ par. 6 Vedi il capitolo 11 del libro La conoscenza che conduce alla vita eterna, edito dai testimoni di Geova, che spiega come si sono adempiute le profezie di Gesù.

 [Immagine a tutta pagina a pagina 10]