Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente all’indice

Lo straordinario calendario maya

Lo straordinario calendario maya

 Lo straordinario calendario maya

Dal Messico

GLI antichi maya * attribuivano grande importanza allo scorrere del tempo. Per loro gli eventi si ripetevano ciclicamente, e i loro calendari riflettevano questa concezione.

Il calendario rituale, detto anche tzolkin (“conta giorni”), consisteva in un ciclo di 260 giorni suddiviso in 13 periodi numerati. Ogni periodo era di 20 giorni, ciascuno dei quali aveva un nome. Il calendario tzolkin scandiva la vita religiosa dei maya ed era usato nella divinazione.

Al calendario rituale si affiancava quello civile, detto haab. Si trattava di un calendario solare: l’anno, di 365 giorni, era suddiviso in 19 mesi, 18 dei quali duravano 20 giorni mentre uno era di soli cinque giorni. Questo calendario regolava l’agricoltura e la vita quotidiana. Gli ingegnosi maya combinavano i due calendari in quella che gli studiosi chiamano “ruota calendaria”: ogni data veniva designata secondo entrambi i calendari. Ci volevano 52 anni prima che questo grande ciclo di giorni si ripetesse. *

Non è stato ritrovato nessun reperto su cui fosse rappresentato il calendario maya nella sua interezza. Gli studiosi hanno appreso come funzionava decifrando i pochissimi manoscritti superstiti e studiando i glifi sulle stele e sui monumenti.

Oggi, dopo secoli di studi, il calendario maya continua ad affascinare gli studiosi. Era così sofisticato che prevedeva correzioni precise per adeguarsi alla lunghezza dell’anno solare e descriveva i cicli lunari e planetari con straordinaria accuratezza: risultati di prim’ordine per una civiltà antica come quella dei maya.

[Note in calce]

^ par. 3 Vedi l’articolo “I maya ieri e oggi” in Svegliatevi! dell’8 settembre 2001.

^ par. 5 I maya usavano anche il cosiddetto “computo lungo”, in pratica una sequenza ininterrotta di giorni a partire da un’antica data iniziale.

[Diagramma/Immagini a pagina 31]

(Per la corretta impaginazione, vedi l’edizione stampata)

Tzolkin Haab

6 Caban 5 Pop

La data indicata sulla stele qui sopra è il 6 Caban 5 Pop e corrisponde al 6 febbraio del 752 E.V.

[Diagramma/Immagini a pagina 31]

(Per la corretta impaginazione, vedi l’edizione stampata)

0 1 5

I maya rappresentavano tutti i numeri combinando i tre simboli indicati sopra

0 1 2 3 4

5 6 7 8 9

10 11 12 13 14

15 16 17 18 19

Il calendario tzolkin non aveva settimane ma periodi di 20 giorni in cui ogni giorno aveva un nome. Qui sotto sono riportati alcuni dei simboli

Alcuni dei simboli (glifi) dei 19 mesi del calendario haab

[Fonti delle immagini a pagina 31]

In alto a destra e riquadro: HIP/Art Resource, NY; glifi: An Introduction to the Study of the Maya Hieroglyphs/Sylvanus Griswold Morlay/Dover Publications