Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente all’indice

Aiuto e protezione per le ragazze

Aiuto e protezione per le ragazze

 Aiuto e protezione per le ragazze

È TERRIBILE quando una ragazza non sposata, che è lei stessa ancora una bambina, rimane incinta. Eppure il problema delle gravidanze tra adolescenti è diffuso in tutto il mondo, e in un certo senso tocca ognuno di noi. La tragedia che ne deriva è solo una dimostrazione della giustezza del comando di Dio: “Fuggite la fornicazione”. — 1 Corinti 6:18.

Nondimeno, di tanto in tanto, una ragazza a cui sono state insegnate le vie di Dio decide di ignorarle o rigettarle. Commette immoralità sessuale e si ritrova incinta. Come devono comportarsi i veri cristiani in casi del genere? Quando una ragazza che ha sbagliato dà prova di pentimento, i genitori e altri membri della congregazione cristiana dovrebbero darle aiuto e sostegno con amore.

 Considerate di nuovo il caso di Nicole. Poiché i suoi genitori l’avevano allevata come testimone di Geova, fu particolarmente angoscioso quando rimase incinta. Eppure Nicole ricorda: “I fratelli cristiani venivano a trovarmi e cercavano di incoraggiarmi a studiare la Bibbia e a stare vicina a Geova”.

I testimoni di Geova non approvano l’immoralità sessuale, ma riconoscono che applicando i princìpi biblici i peccatori possono ‘essere trasformati’. (Romani 12:2) Credono fermamente che Dio perdona i peccatori che si pentono. (Efesini 1:7) Inoltre si rendono conto che il bambino concepito fuori del matrimonio non ha nessuna colpa. Così, invece di bollarlo, i componenti della congregazione cristiana gli dimostrano lo stesso tenero affetto, la stessa compassione e benignità che dimostrano a qualsiasi altro bambino della congregazione. — Colossesi 3:12.

Una madre sola iniziò a studiare la Bibbia con i testimoni di Geova. Il messaggio della Bibbia toccò ben presto il suo cuore e fece grandi cambiamenti. Questa donna ha detto dei Testimoni: “Si interessarono veramente di me e dei miei figli. Nei momenti di bisogno mi diedero cibo e vestiario e anche aiuto economico. Quando ebbi i requisiti necessari per partecipare al ministero di campo, badarono ai miei figli. Fecero tutto quello che potevano per aiutarmi ad amare Geova”.

Prevenire il problema

È molto meglio, comunque, aiutare i figli a evitare questi problemi. I testimoni di Geova cercano di creare un ambiente familiare amorevole e caloroso. Invece di ricorrere all’intimidazione, ad esempio facendo leva sul timore dell’AIDS o di una gravidanza, si sforzano di inculcare nei figli vero amore per Geova Dio e per le sue leggi. (Salmo 119:97) Ritengono che i figli debbano ricevere informazioni accurate sul sesso. E soprattutto credono che fin dall’infanzia bisogna insegnare ai figli i princìpi morali biblici. (2 Timoteo 3:15) Oltre all’istruzione che viene impartita nelle loro Sale del Regno, i genitori testimoni di Geova sono esortati a studiare personalmente la Bibbia con i loro figli. Per aiutare i genitori a dare ai figli una guida morale sono state stampate pubblicazioni come I giovani chiedono... Risposte pratiche alle loro domande. *

Poiché nel mondo l’immoralità dilaga, seguire le alte norme della Bibbia significa andare controcorrente. Vivere secondo queste norme, però, può risparmiare a milioni di ragazze la tragedia di avere un bambino nell’adolescenza.

[Nota in calce]

^ par. 8 Edito dai testimoni di Geova.

[Immagine a pagina 12]

I veri cristiani trattano le madri non sposate con benignità e comprensione