Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente all’indice

Che c’è di male nel “binge drinking?”

Che c’è di male nel “binge drinking?”

 I giovani chiedono...

Che c’è di male nel binge drinking?

“Anche se avevamo bevuto per ore, io e il mio amico abbiamo lasciato la festa all’una con la nostra bottiglia di whisky. Ci siamo incamminati verso casa a piedi continuando a bere. Poi ricordo che abbiamo visto l’alba e che ci siamo accorti di aver sbagliato strada. Avevamo camminato lungo l’autostrada. È un miracolo che non ci abbiano investito”. — Clay. *

BINGE DRINKING. Alcuni lo chiamano semplicemente bere per ubriacarsi. Cercando di essere più specifico, un rapporto dell’Istituto Nazionale americano contro gli Abusi Alcolici e l’Alcolismo ha detto che il binge drinking “di solito è definito consumo di cinque o più bicchieri di fila per gli uomini e di quattro o più bicchieri di fila per le donne”.

Per i funzionari della sanità degli Stati Uniti si tratta di “un grave problema di salute pubblica”. Secondo uno studio condotto su studenti delle scuole superiori di Inghilterra, Scozia e Galles, “fino a un quarto dei ragazzi fra i 13 e i 14 anni hanno detto di essersi scolati almeno cinque bicchieri di alcolici in una volta”. Circa metà di tutti i ragazzi fra i 15 e i 16 anni che sono stati intervistati hanno detto di aver fatto la stessa cosa.

Secondo uno studio condotto negli Stati Uniti, nelle due settimane precedenti alle  interviste 2 studenti universitari su 5 avevano praticato il binge drinking almeno una volta. Stando al Dipartimento americano della Sanità, “circa 10.400.000 adolescenti fra i 12 e i 20 anni hanno dichiarato di fare uso di alcool. Di questi, 5.100.000 praticavano il binge drinking e 2.300.000 di loro erano forti bevitori che lo praticavano almeno cinque volte al mese”. Da uno studio è emerso che in Australia sono più le ragazze dei ragazzi ad avere il problema del binge drinking, bevendo da 13 a 30 bicchieri di fila!

Molti di questi ragazzi bevono spinti dagli amici. La ricercatrice Carol Falkowski dice: “Nascono continuamente giochi nuovi: si tratta di attività di gruppo organizzate col preciso scopo di bere alcool fino a ubriacarsi. In alcuni di questi giochi, per esempio, tutti i partecipanti devono bere whisky o qualcosa del genere in un momento specifico di uno show televisivo o di una conversazione”.

Binge drinking: i pericoli

Ad alcuni bere molto può sembrare un gioco, ma è un gioco molto pericoloso! Quando si ingeriscono dosi eccessive di alcool la quantità di ossigeno che arriva al cervello diminuisce, con il rischio di compromettere le funzioni vitali. Fra i sintomi ci sono vomito, incoscienza e respiro corto o irregolare. In certi casi sopraggiunge la morte. Circa un mese dopo il diploma Kim, una ragazza di 17 anni, andò a una festa “all’insegna dell’alcool”. Tracannò 17 bicchieri e poi svenne. Più tardi arrivò la sua sorella maggiore e la riportò a casa. Il mattino dopo la madre la trovò morta.

Gli eccessi nel bere di rado provocano direttamente la morte, ma costituiscono comunque una minaccia per la salute. “L’alcool può devastare qualunque organo del corpo”, dice Jerome Levin, esperto di igiene mentale. “I bersagli preferiti dell’alcool sono il sistema nervoso, il fegato e il cuore”. Un articolo della rivista Discover dice: “Secondo una nuova ricerca i ragazzi che bevono troppo scherzano col fuoco. Dato che il cervello continua a svilupparsi anche dopo i vent’anni, gli adolescenti che bevono troppo potrebbero compromettere in maniera significativa la loro capacità mentale”. Il consumo continuo di alcool è anche messo in relazione con aumento di acne, comparsa prematura delle rughe, aumento di peso, danni a organi interni, dipendenza dall’alcool e tossicodipendenza.

Ci sono altri rischi legati agli eccessi nel bere. Una volta che sei ubriaco, può essere facile approfittarsi di te. Puoi subire un’aggressione o addirittura uno stupro. Nello stesso tempo, comportandoti in un modo che non ti passerebbe assolutamente per la testa se fossi sobrio, potresti anche rappresentare un pericolo per gli altri. La Bibbia quindi avverte che se bevi troppo “i tuoi propri occhi vedranno cose strane, e il tuo proprio cuore pronuncerà cose perverse”. (Proverbi 23:33) Fra le dolorose conseguenze possono esserci amicizie infrante, scarso rendimento a scuola e sul lavoro, fedina penale sporca e povertà. * — Proverbi 23:21.

Spinti a bere

Nonostante questi pericoli, in molti paesi l’alcool è largamente pubblicizzato e facilmente accessibile. Anzi, bere alcolici è presentato in modo molto allettante dalla pubblicità in TV e nelle riviste. Più spesso, però, i giovani sono spinti a bere dai coetanei.

In un sondaggio condotto in Australia il 36 per cento dei giovani intervistati hanno detto di bere soprattutto “per essere accettati dagli altri”. Nel caos di un party in cui la birra scorre a fiumi una persona timida che spinta dagli amici butta giù un bicchiere dopo l’altro può diventare l’anima della festa. Katie lo fece e fu portata a casa in coma. Il suo “amico” l’aveva fatta bere dicendole: “Su Katie, ormai sei grande. Devi imparare a bere tutto d’un fiato”.

Il desiderio di divertirsi ed essere accettati è così forte che, nonostante le prove schiaccianti che è pericoloso, il binge drinking continua a essere praticato da molti.

 Cosa farai?

A questo punto è spontaneo chiedersi: Cosa farai tu quando dovrai decidere se bere o no? Ti limiterai a seguire la corrente? Ricorda cosa dice la Bibbia in Romani 6:16: “Non sapete che, se continuate a presentarvi a qualcuno come schiavi per ubbidirgli, siete suoi schiavi perché gli ubbidite?” Se permetti ai tuoi amici di controllare ogni tuo movimento diventi loro schiavo. La Bibbia ti esorta a pensare con la tua testa. (Proverbi 1:4) Contiene consigli che possono aiutarti a evitare di commettere gravi errori. Nota cosa dice a proposito dell’alcool.

In effetti la Bibbia non condanna l’alcool, e non è nemmeno contraria al fatto che i giovani si divertano. Tuttavia mette in guardia contro l’uso eccessivo di alcool. Proverbi 20:1 dice: “Il vino è schernitore, la bevanda inebriante è tumultuosa, e chiunque ne è sviato non è saggio”. L’alcool può far agire in modo ridicolo e sfrenato. È vero che può darti attimi di piacere, ma se ne abusi “morde proprio come un serpente” e ti danneggia, sia fisicamente che emotivamente. — Proverbi 23:32.

Bisogna anche dire che in molti paesi è prevista un’età minima per bere, e i cristiani ubbidiscono a ciò che stabilisce la legge. (Tito 3:1) Le leggi servono a proteggerti.

Infine considera la cosa più importante, cioè il danno spirituale causato dal bere troppo. Geova Dio desidera che tu lo serva “con tutta la tua mente”, non la mente offuscata dall’alcool. (Matteo 22:37) La Parola di Dio condanna non solo gli “eccessi col vino”, ma anche gli “sbevazzamenti”. (1 Pietro 4:3) Perciò praticare il binge drinking va contro la volontà del Creatore. Questi eccessi possono impedirti di stringere un’intima amicizia con Dio.

Cosa devi fare se sei caduto nella trappola del binge drinking? Fatti aiutare subito parlandone con uno dei tuoi genitori o con un cristiano maturo. * Rivolgiti a Geova Dio in preghiera e supplicalo di aiutarti. Dopo tutto, egli è “un aiuto che si può trovare prontamente durante le angustie”. (Salmo 46:1) Dato che spesso si eccede nel bere o si beve prima di avere l’età prevista dalla legge perché si è condizionati dagli amici, forse dovresti fare dei cambiamenti sostanziali nella scelta delle amicizie e dello svago. Non sarà facile, ma con l’aiuto di Geova puoi riuscirci.

[Note in calce]

^ par. 3 Alcuni nomi sono stati cambiati.

^ par. 11 Secondo uno studio condotto negli Stati Uniti, “chi praticava spesso il binge drinking aveva otto volte più probabilità di marinare la scuola, restare indietro con i compiti, farsi del male e danneggiare la proprietà altrui rispetto a chi non lo praticava”.

^ par. 21 In certi casi può essere necessario consultare il medico.

[Riquadro/Immagine a pagina 15]

Binge drinking: cifre drammatiche

Le cifre che seguono rivelano le tristi conseguenze del binge drinking fra gli studenti universitari degli Stati Uniti:

Morte: Ogni anno 1.400 studenti fra i 18 e i 24 anni muoiono in seguito a infortuni o incidenti stradali legati all’alcool

Lesioni: 500.000 studenti fra i 18 e i 24 anni restano feriti in modo accidentale quando sono sotto l’effetto dell’alcool

Aggressioni: Più di 600.000 studenti fra i 18 e i 24 anni vengono aggrediti da un altro studente che ha bevuto

Abusi sessuali: A causa dell’abuso di alcool, più di 70.000 studenti fra i 18 e i 24 anni subiscono aggressioni di natura sessuale o vengono violentati dal partner

[Fonte]

Fonte: Istituto Nazionale americano contro gli Abusi Alcolici e l’Alcolismo

[Immagine a pagina 13]

Gli amici potrebbero spingerti a bere