Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente all’indice

Debito di sonno: un problema in aumento?

Debito di sonno: un problema in aumento?

 Debito di sonno: un problema in aumento?

OGGI milioni di persone hanno un grosso “debito”. Questo debito può finire per distruggere la loro automobile, rovinare la loro carriera e mandare addirittura all’aria il loro matrimonio. Può danneggiare loro la salute e accorciare la loro vita. È un deficit che concorre a indebolire il sistema immunitario, creando una predisposizione a diverse infezioni. Svariate patologie, come diabete, cardiopatie, obesità estrema, nonché altri problemi di salute, sono state attribuite a questo debito. Eppure, la maggioranza delle vittime lo ignora.

Stiamo parlando del debito di sonno, che si accumula quando non ci si concede il riposo sufficiente. C’è chi dorme poco per scelta, a causa del suo stile di vita, e chi non riesce a dormire a motivo di qualche malattia.

Alcuni ricercatori in campo medico calcolano che ora in tutto il mondo si dorme ogni notte in media un’ora meno del necessario. Anche se potrebbe sembrare poca cosa, un debito di sei miliardi di ore ogni notte ha portato a concentrare la ricerca sia nell’ambito delle varie patologie legate al sonno che delle loro ripercussioni sulla qualità della vita.

 La comunità medica un tempo considerava l’incapacità cronica di dormire un unico disturbo, chiamato comunemente insonnia. Tuttavia una commissione istituita dal Congresso degli Stati Uniti ha identificato 17 diversi disturbi del sonno. Ad ogni modo l’insonnia ha così tante cause che viene spesso considerata un sintomo di altri problemi, un po’ come la febbre è sintomo di qualche infezione.

Privarsi del sonno anche solo sporadicamente può essere disastroso. Prendiamo il caso di Tom. Benché fosse un camionista esperto, uscì di strada col camion riversando sull’autostrada circa 400 litri di acido solforico. Tom ammette: “Mi sono addormentato”. Da una ricerca è emerso che circa il 50 per cento degli incidenti mortali avvenuti su due autostrade degli Stati Uniti era stato causato da autisti assonnati.

Pensate anche ai pericoli che si corrono lavorando con un collega insonnolito. La ricercatrice australiana Ann Williamson dice: “Dai test risulta che dopo 17-19 ore senza  dormire le prestazioni [dei soggetti] erano equivalenti o anche peggiori di quelle [di chi aveva un tasso alcolemico] dello 0,05%”. In altre parole i soggetti si comportavano come se avessero un tasso di alcool nel sangue pari o superiore al limite consentito in certi paesi a chi guida! Le centinaia di migliaia di incidenti stradali e infortuni sul lavoro che si verificano ogni anno a causa del sonno dimostrano che il prezzo che si paga a livello mondiale in termini di produttività e famiglie colpite è enorme. *

Quali fattori potrebbero contribuire al debito di sonno? Uno di essi è il fenomeno sociale detto 24/7: negozi e servizi rimangono aperti 24 ore su 24, sette giorni su sette. USA Today lo definisce “un terremoto culturale che sta cambiando il nostro modo di vivere”, e osserva che “una nuova ondata di negozi e servizi operanti 24 ore al giorno sta facendo affari in barba agli orari”. In molti paesi la gente guarda programmi televisivi non stop e si collega a Internet quando dovrebbe dormire. Un altro fattore che fa perdere il sonno sono i disturbi emotivi, spesso aggravati dallo stress e dal ritmo frenetico della vita. Ci sono infine una serie di malattie fisiche che possono contribuire al debito di sonno.

Molti medici riscontrano che è molto difficile convincere i propri pazienti a prendere sul serio il debito di sonno. Un medico ha deplorato il fatto che alcuni arrivano al punto di considerare la stanchezza cronica “uno status symbol”. E dato che spesso il loro problema peggiora molto gradualmente, le vittime forse non si rendono conto che soffrono di un grave disturbo del sonno. Molti dicono: ‘Sto solo invecchiando’, ‘Non riesco a tenere il ritmo e vado facilmente in tilt’, oppure ‘Sono sempre stanco perché non riesco mai a dormire quanto vorrei’.

Estinguere questo debito di sonno non è un’impresa facile. Ma capendo come funzionano i cicli del sonno e imparando a riconoscere i segnali del debito di sonno si può trovare la motivazione per fare i cambiamenti necessari. Riconoscere i sintomi di un grave debito di sonno può salvare la vita.

[Nota in calce]

^ par. 7 Si ritiene che molti dei peggiori incidenti avvenuti nel XX secolo siano stati causati dalla stanchezza. Vedi Svegliatevi! dell’8 febbraio 2001, p. 6.

[Immagine a pagina 4]

Privandosi del sonno anche solo sporadicamente si possono causare gravi incidenti