Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente all’indice

Come potete conoscere Dio per nome

Come potete conoscere Dio per nome

 Come potete conoscere Dio per nome

LA CURATRICE di una rubrica giornalistica ricevette la seguente lettera: “È tutta la vita che sono alle prese con questa domanda e spero che lei possa darmi una risposta. Qual è il nome di Dio? Gli ebrei dicono che col passar dei secoli si è persa traccia del suo vero nome. I cristiani lo chiamano Gesù. I musulmani lo chiamano Allah. . . . Allora, come si chiama?” Il giornale pubblicò la lettera e la seguente risposta: “Secondo gli antichi insegnamenti ebraici, Dio è onnipotente, per cui non può essere confinato in un nome. Le assicuro, però, che Lui (o Lei) le risponderà, qualunque nome lei usi rispettosamente”.

 Oggi questo atteggiamento indifferente nei confronti del nome di Dio non è raro. Anche molte persone religiose che credono nella Bibbia non si pongono il problema del nome di Dio. Ma cosa ne pensa Dio? È qualcosa che per lui ha scarsa importanza?

Non è una cosa di scarsa importanza

Riflettete sul fatto che la Bibbia menziona il nome personale di Dio, Geova, migliaia di volte. Nella Traduzione del Nuovo Mondo delle Sacre Scritture il nome divino ricorre 7.210 volte! * Fu Dio stesso a ispirare gli scrittori biblici a usare il suo nome in maniera così estesa. Uno di questi scrittori, il salmista Asaf, scrisse: “Tu, il cui nome è Geova, tu solo sei l’Altissimo su tutta la terra”. (Salmo 83:18) Anche Davide scrisse in un salmo: “Faremo menzione del nome di Geova nostro Dio”. — Salmo 20:7.

La Bibbia mostra che Geova Dio esamina il nostro cuore per vedere che sentimenti proviamo verso il suo nome. Il salmista disse: “Se abbiamo dimenticato il nome del nostro Dio, . . . non lo scruterà Dio stesso? Poiché egli è consapevole dei segreti del cuore”. (Salmo 44:20, 21) Il profeta Isaia scrisse: “Rendete grazie a Geova! Invocate il suo nome. Fate conoscere fra i popoli le sue gesta. Menzionate che il suo nome dev’essere innalzato”. — Isaia 12:4.

 Dio stesso disse: “Dovranno conoscere che il mio nome è Geova”. (Geremia 16:21) In un’altra circostanza dichiarò: “Certamente santificherò il mio grande nome, che era profanato fra le nazioni, . . . e le nazioni dovranno conoscere che io sono Geova”. (Ezechiele 36:23) Alcune di queste dichiarazioni additano il tempo in cui Geova agirà con ira contro quelli che disprezzano il suo nome. La questione del suo nome personale non è affatto una cosa di scarsa importanza agli occhi di Dio.

Geova non è lontano da voi

Come potete conoscere Dio per nome? Cosa significa conoscerlo per nome? La Bibbia risponde: “Quelli che conoscono il tuo nome confideranno in te”. (Salmo 9:10) È evidente che conoscere Dio per nome implica più che semplicemente sapere qual è il suo nome. Bisogna confidare in lui. Ciò significa conoscere che tipo di Dio è e quali sono le sue qualità e i suoi pensieri. Questo vi porterà a confidare in lui.

Solo con una scrupolosa lettura e un attento studio della Bibbia potete arrivare a comprendere che tipo di Dio è Geova. Egli promette di proteggere quelli che hanno affetto per lui e per il suo nome. Riferendosi a chi fa questo, Dio dice: “Poiché in me ha riposto il suo affetto, anch’io gli provvederò scampo. Lo proteggerò perché ha conosciuto il mio nome. Egli mi invocherà, e io gli risponderò. Sarò con lui nell’angustia. Lo libererò e lo glorificherò. Lo sazierò con lunghezza di giorni, e gli farò vedere la mia salvezza”. — Salmo 91:14-16.

Che meravigliosa relazione unisce Geova Dio con quelli che lo conoscono per nome! Anche voi potete stringere con lui questa relazione. Nelle vostre sentite preghiere, non esitate mai a rivolgervi a lui con il suo nome. Egli vi risponderà, perché, come dice la Bibbia, ‘non è lontano da ciascuno di noi’. — Atti 17:27.

[Nota in calce]

^ par. 5 La Traduzione del Nuovo Mondo delle Sacre Scritture, edita dai testimoni di Geova, è una traduzione biblica che sostituisce il linguaggio arcaico di vecchie traduzioni con espressioni della lingua corrente. La sua principale caratteristica è l’aver restituito al nome divino il posto che gli spetta nel testo biblico. A tutt’oggi ne sono state stampate più di 122 milioni di copie, per intero o in parte, in 45 lingue.

[Riquadro/Immagine a pagina 11]

Dio vi conosce per nome

Dio disse a Mosè: “Davvero ti conosco per nome”. (Esodo 33:12) Il famoso racconto del roveto ardente lo conferma. La Bibbia dice che Dio “lo chiamò di mezzo al roveto e disse: ‘Mosè! Mosè!’” (Esodo 3:4) Questa è solo una delle numerose occasioni in cui Dio chiamò degli esseri umani col loro nome proprio. È chiaro che il Creatore dell’universo si interessa di noi a livello individuale.

La Bibbia dice che Dio conosce per nome ciascuna degli innumerevoli miliardi di stelle. (Isaia 40:26) Quanto più deve interessarsi degli esseri umani che lo adorano! L’apostolo Paolo scrisse che “Geova conosce quelli che gli appartengono”. (2 Timoteo 2:19) Questo va ben oltre il semplice memorizzare dei nomi. Dio conosce intimamente i suoi adoratori. Noi, a nostra volta, dovremmo conoscere Dio per nome e acquistare una profonda conoscenza delle sue qualità.

L’ultimo libro della Bibbia parla di un simbolico libro in cui Dio scrive il nome di tutti coloro che lo hanno adorato nel corso della storia. È chiamato “il rotolo della vita”, perché Geova Dio concederà la vita eterna a coloro il cui nome è scritto in quel rotolo. (Rivelazione [Apocalisse] 17:8) È davvero una splendida prospettiva per quelli che conoscono Dio per nome!

[Riquadro/Immagine a pagina 12]

Proclamarono il nome di Dio

● Poco prima che Israele entrasse nella Terra Promessa, Mosè cantò: “Dichiarerò il nome di Geova”. — Deuteronomio 32:3.

● Davide rivolse queste parole al gigante Golia: “Io vengo a te nel nome di Geova degli eserciti”. — 1 Samuele 17:45.

● Dopo aver perso tutti i beni e i figli, Giobbe disse: “Si continui a benedire il nome di Geova”. — Giobbe 1:21.

● Citando le Scritture Ebraiche, l’apostolo Pietro disse in un discorso: “Chiunque invocherà il nome di Geova sarà salvato”. — Atti 2:21.

● Il profeta Isaia: “Rendete grazie a Geova! Invocate il suo nome. . . . Menzionate che il suo nome dev’essere innalzato”. — Isaia 12:4.

● Gesù Cristo insegnò ai discepoli a pregare: “Voi dovete dunque pregare così: ‘Padre nostro che sei nei cieli, sia santificato il tuo nome’”. — Matteo 6:9, 10.

● Gesù Cristo disse in preghiera a Dio: “Ho reso manifesto il tuo nome”. — Giovanni 17:6.

● Dio disse al suo popolo: “Io sono Geova. Questo è il mio nome; e non darò a nessun altro la mia propria gloria”. — Isaia 42:8.