Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente all’indice

Dio approva gli stili di vita alternativi?

Dio approva gli stili di vita alternativi?

 Il punto di vista biblico

Dio approva gli stili di vita alternativi?

“QUANDO capirò il mio orientamento sessuale?” Questa domanda è stata rivolta da una tredicenne alla rubrica di consigli per adolescenti pubblicata da un giornale. Rispecchia l’atteggiamento di molti secondo cui la gente è libera di seguire l’orientamento sessuale che preferisce.

Forse alcuni sono sinceramente confusi riguardo ai propri impulsi sessuali. Altri adottano apertamente stili di vita alternativi come l’omosessualità. Altri ancora si comportano e si vestono sfacciatamente come le persone del sesso opposto. Certuni ricorrono alla chirurgia per cambiare sesso. C’è addirittura chi sostiene che agli adulti dovrebbe essere permesso di avere rapporti sessuali con i bambini.

Le pratiche sessuali e la sessualità sono davvero una questione di scelta personale? Cosa dice la Parola di Dio sull’argomento?

“Li creò maschio e femmina”

Secondo il libro biblico di Genesi, fu Dio a creare le differenze fra maschio e femmina. La Bibbia dice: “Dio creava l’uomo a sua immagine . . . Li creò maschio e femmina. Inoltre, Dio li benedisse e Dio disse loro: ‘Siate fecondi e moltiplicatevi e riempite la terra e soggiogatela’”. — Genesi 1:27, 28.

Dio creò l’uomo con la facoltà del libero arbitrio e gli diede la possibilità di godersi questa libertà. (Salmo 115:16) All’uomo fu affidata la cura di tutte le altre forme di vita sulla terra, e gli fu anche concesso di scegliere un nome appropriato per ognuna di esse. (Genesi 2:19) Sulle questioni riguardanti la sessualità, però, Dio diede istruzioni precise. — Genesi 2:24.

A causa della disubbidienza di Adamo, tutti abbiamo ereditato l’imperfezione. Pertanto dobbiamo combattere debolezze della carne e forti desideri che non sono in armonia con il proposito originale di Dio. Quindi, nelle leggi date tramite Mosè, Dio specificò quali pratiche sessuali aborriva, cioè adulterio, incesto, omosessualità e bestialità. (Levitico 18:6-23) Dio vietò espressamente anche di vestirsi come una persona dell’altro sesso per scopi immorali. (Deuteronomio 22:5) La Bibbia insegna sempre che gli unici rapporti sessuali che Dio approva sono quelli fra persone di sesso opposto all’interno del matrimonio. (Genesi 20:1-5, 14; 39:7-9; Proverbi 5:15-19; Ebrei 13:4) Queste norme sono ragionevoli?

 Chi deve decidere?

La Bibbia paragona la posizione dell’uomo rispetto al Creatore a quella dell’argilla nelle mani di un vasaio, e dice: “O uomo, chi sei veramente tu da replicare dunque a Dio? Dirà la cosa modellata a colui che l’ha modellata: ‘Perché mi hai fatto così?’” (Romani 9:20) Tenendo conto del modo in cui Dio li ha fatti, è ovvio che uomo e donna provino attrazione sessuale reciproca. Perciò provare questa attrazione per qualcuno del proprio sesso, per un animale o per un bambino è innaturale. — Romani 1:26, 27, 32.

Pertanto, chi asseconda tali inclinazioni innaturali si ritrova in conflitto con Dio. La Bibbia dà questo avvertimento: “Guai a chi ha conteso col suo Formatore, come un frammento di terracotta con gli altri frammenti di terracotta del suolo! Deve l’argilla dire al suo formatore: ‘Che fai?’” (Isaia 45:9) È sicuramente logico che il Fattore degli esseri umani dia loro istruzioni in campo sessuale. Non è altrettanto logico che essi seguano tali istruzioni?

Possedere il proprio vaso

Consigliando i cristiani in merito al comportamento sessuale, lo scrittore biblico Paolo si servì di un’illustrazione simile. Disse: “Ciascuno di voi sappia possedere il proprio vaso in santificazione e onore, non in concupiscenza di appetito sessuale”. (1 Tessalonicesi 4:4, 5) Paolo paragona il corpo umano a un vaso. Possedere questo vaso significa mettere in armonia i propri pensieri e desideri con le leggi morali di Dio.

Bisogna riconoscere che può non essere facile. Chi da bambino ha subìto abusi sessuali, ha ricevuto da genitori o tutori un esempio distorto di mascolinità o femminilità o ha guardato materiale pornografico potrebbe incontrare difficoltà, e ciò è comprensibile. Sugli impulsi sessuali devianti potrebbero influire anche fattori genetici, ormonali e psicologici. È confortante sapere, però, che il Creatore può dare aiuto e sostegno a chi ne ha bisogno. — Salmo 33:20; Ebrei 4:16.

Lasciatevi modellare dal grande Vasaio

Per essere modellato, un pezzo di argilla dev’essere posto al centro del tornio. Dopo di che, mentre il tornio ruota, il vasaio abilmente esercita con le dita una leggera pressione sull’argilla per darle la forma desiderata. Prima di essere trasformati in persone gradite agli occhi di Dio, dobbiamo imperniare la nostra vita sui suoi princìpi e sulle sue leggi immutabili. Quando iniziamo a fare lo sforzo necessario, Dio esercita con delicatezza una certa pressione su di noi attraverso la Bibbia, lo spirito santo e la fratellanza cristiana. A questo punto cominciamo a sentire e a provare di persona la cura che egli ha di noi.

Naturalmente dobbiamo acquistare fiducia nella sapienza del Creatore, confidando che egli sa cosa è meglio per noi. Questa fiducia si acquista attraverso la preghiera e lo studio assiduo della Bibbia. Chi affronta gli impulsi sessuali errati con questa mentalità, si lascia modellare dal Creatore. Primo Pietro 5:6, 7 dice: “Umiliatevi, perciò, sotto la potente mano di Dio, affinché egli vi esalti a suo tempo; mentre gettate su di lui tutta la vostra ansietà, perché egli ha cura di voi”.

Leggendo regolarmente la Bibbia conosciamo una schiera di fedeli servitori di Geova che lottarono con i desideri della carne senza arrendersi. Come sono incoraggianti questi esempi!  Forse proviamo la stessa frustrazione dell’apostolo Paolo, che esclamò: “Misero uomo che sono! Chi mi libererà dal corpo che subisce questa morte?” Ma lui stesso, rispondendo alla sua domanda, ci indicò la principale fonte di aiuto: “Grazie a Dio per mezzo di Gesù Cristo nostro Signore!” — Romani 7:24, 25.

La forza di cambiare

Possiamo anche avvalerci dello spirito santo di Dio. È una forza potente che aiuta a cambiare. Lo spirito santo ci aiuta a ‘toglierci la vecchia personalità’ e a “rivestire la nuova personalità che fu creata secondo la volontà di Dio in vera giustizia e lealtà”. (Efesini 4:22-24) Quando gli chiediamo sinceramente l’aiuto dello spirito santo per fare questo cambiamento, il nostro amorevole Padre celeste non manca mai di rispondere. Gesù ci assicura che il Padre “darà spirito santo a quelli che glielo chiedono”. (Luca 11:13) È necessario, però, essere costanti nella preghiera, come mostrano le sue parole: “Continuate a chiedere, e vi sarà dato”. (Matteo 7:7) Questo vale soprattutto quando si devono tenere sotto controllo forti desideri sessuali.

Dio ci aiuta anche tramite la vera fratellanza cristiana, fatta di persone provenienti da ogni ambiente e ceto sociale. Prima di divenire cristiani, alcuni della congregazione di Corinto del I secolo erano stati “uomini tenuti per scopi non naturali” e ‘uomini che giacevano con uomini’, ma erano cambiati. Erano stati resi puri dal sangue di Cristo ed erano diventati graditi agli occhi di Dio. (1 Corinti 6:9-11) Oggi alcuni devono fare cambiamenti simili. E nella loro lotta contro i desideri errati possono contare sull’aiuto della congregazione cristiana.

Significa questo che una volta divenuto cristiano un individuo si libera automaticamente di tutti i desideri devianti o della propria confusione sessuale? Non necessariamente. Applicando di continuo i princìpi biblici alcuni sono riusciti a vivere una vita normale. Ma spesso questi cristiani hanno dovuto lottare giorno per giorno contro desideri errati. Costoro, quindi, servono Dio pur avendo una simbolica “spina nella carne”. (2 Corinti 12:7) Finché continueranno a combattere le inclinazioni sbagliate e a mantenere una condotta retta, Dio li considererà servitori fedeli e puri. Possono attendere con ansia il giorno in cui tutta l’umanità “sarà pure resa libera dalla schiavitù della corruzione e avrà la gloriosa libertà dei figli di Dio”. — Romani 8:21.

Nel frattempo tutti coloro che desiderano piacere a Dio devono conformarsi alle sue giuste norme. I veri cristiani decidono di servire Dio, invece di seguire le proprie inclinazioni egoistiche. Chi si sottomette umilmente alla volontà di Dio in tutti i campi della vita riceverà come ricompensa gioia e felicità eterne. — Salmo 128:1; Giovanni 17:3.

[Testo in evidenza a pagina 13]

Sulle questioni riguardanti la sessualità Dio diede istruzioni precise

[Testo in evidenza a pagina 14]

Prima di divenire cristiani alcuni della congregazione di Corinto del I secolo erano stati “uomini tenuti per scopi non naturali” e ‘uomini che giacevano con uomini’, ma erano cambiati

[Immagine a pagina 15]

Con lo studio della Bibbia possiamo avere elevate norme morali