Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente all’indice

Chi realizzerà una pace duratura?

Chi realizzerà una pace duratura?

 Chi realizzerà una pace duratura?

PERCHÉ Dio non ha esaudito le preghiere per la pace pronunciate dai leader delle varie religioni del mondo? La Bibbia dà a questa domanda una risposta molto interessante. Non è che a Dio la pace non stia a cuore, anzi: la pace sta molto più a cuore a lui che agli ecclesiastici che pregano per essa. Il fatto è che Dio ha già preso provvedimenti specifici per realizzare la pace mondiale. Ha già compiuto dei passi importanti in tal senso. Ha comunicato chiaramente le sue intenzioni all’umanità. Purtroppo, però, in generale le religioni del mondo ignorano ciò che Dio ha detto.

Molto tempo fa Dio promise un “seme”, un governante, che la Bibbia ha progressivamente descritto dando informazioni sempre più complete per identificarlo. (Genesi 3:15; 22:18; 49:10) Il profeta Isaia, noto per le straordinarie profezie messianiche, scrisse che il Condottiero predetto sarebbe divenuto per gli abitanti della terra il “Principe della pace” e che, sotto il suo dominio, ‘della pace non ci sarebbe stata fine’. (Isaia 9:6, 7) In qualità di Governante celeste, egli interverrà per distruggere la malvagità e trasformare la terra in un paradiso senza più ingiustizie, malattie, povertà e morte. Regnerà la pace e si vivrà in eterno. (Salmo 72:3, 7, 16; Isaia 33:24; 35:5, 6; Daniele 2:44; Rivelazione [Apocalisse] 21:4) Quando avverrà questo?

Prossima la pace mondiale

Ai suoi discepoli Gesù disse che la fine di questo sistema malvagio e l’inizio di una nuova società umana sarebbero stati preceduti da una serie di eventi notevoli che avrebbero avuto risonanza mondiale e che si sarebbero verificati tutti nello stesso periodo. (Matteo 24:3, 7-13) Molti di questi eventi — guerre, carestie, terremoti, tanto per citarne alcuni — si sono verificati di tanto in tanto in ogni epoca. Non era mai successo, però, che colpissero l’umanità tutti insieme e su scala mondiale come è successo nel nostro tempo. Inoltre oggi queste calamità hanno conseguenze enormemente più disastrose che in passato perché il mondo è molto più popolato.

 Un altro evento predetto dalla Bibbia è la progressiva distruzione dell’ambiente da parte dell’uomo. (Rivelazione 11:18) Ciò che più conta, prima della fine predetta doveva essere compiuta a livello mondiale un’opera di avvertimento, la predicazione della “buona notizia del regno”. Oggi i Testimoni di Geova stanno compiendo quest’opera in tutto il mondo. — Matteo 24:14.

L’adempimento di queste profezie costituisce una buona notizia per l’umanità ubbidiente. Secondo la profezia, siamo alle soglie di un nuovo mondo in cui ci sarà una pace assoluta! Questo garantirà la fine completa e definitiva dell’odio e del terrorismo. La Bibbia spiega: “Non faranno danno né causeranno rovina in tutto il mio monte santo; perché la terra sarà certamente piena della conoscenza di Geova come le acque coprono il medesimo mare”. — Isaia 11:9.

Preghiere che Dio ascolta

Pregare Dio non è affatto un’azione inutile o una vuota cerimonia. Nella Bibbia Geova viene definito l’“Uditore di preghiera”. (Salmo 65:2) In qualsiasi momento egli ascolta chissà quante preghiere pronunciate da persone sincere. Ma ci sono dei requisiti da soddisfare perché le proprie preghiere vengano udite? La Bibbia fa capire che le persone sincere che imparano le verità della Bibbia su Dio devono agire di conseguenza, diventando “veri adoratori” che lo adorano “con spirito e verità”. (Giovanni 4:23) Le preghiere fatte da persone che non rispettano la sua volontà non sono esaudite: “Chi distoglie l’orecchio dall’udire la legge [di Dio], perfino la sua preghiera è qualcosa di detestabile”. — Proverbi 28:9.

Triste a dirsi, oggi molti capi religiosi non insegnano il proposito di Dio di portare la pace né pregano per esso. Pregano invece perché i governi umani risolvano i problemi, mentre la Parola di Dio afferma chiaramente che “non appartiene all’uomo che cammina nemmeno di dirigere il suo passo”. — Geremia 10:23.

Era profetizzato che “nella parte finale dei giorni”, ovvero nel nostro tempo, le persone amanti della pace sarebbero affluite al simbolico “monte della casa di Geova”, cioè alla vera adorazione. Costoro avrebbero fatto grandi cambiamenti nella loro vita: “Dovranno fare delle loro spade vomeri e delle loro lance cesoie per potare. Nazione non alzerà la spada contro nazione, né impareranno più la guerra”. — Isaia 2:2-4.

Esiste oggi un qualche gruppo religioso che si sforza di mettere in pratica queste parole? O tutte le religioni si limitano a parlare di pace mentre promuovono la guerra? La prossima volta che incontrate i testimoni di Geova, approfondite con loro il soggetto della pace e scoprirete quale religione insegna ad essere pacifici con tutti.