Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente all’indice

Il ruolo essenziale dei padri

Il ruolo essenziale dei padri

 Il ruolo essenziale dei padri

“IL NUMERO dei giovani padri che vogliono avere un ruolo attivo nell’allevare i figli è in aumento. L’82 per cento degli uomini tra i 21 e i 39 anni hanno optato per un orario di lavoro che permettesse loro di dedicare più tempo alla famiglia”, dice il quotidiano canadese Toronto Star commentando i risultati di un recente studio effettuato presso la Harvard University. Nel sondaggio, condotto su 1.008 uomini e donne statunitensi di età compresa tra i 21 e gli oltre 65 anni, il 71 per cento degli uomini giovani ha detto che “rinuncerebbe a parte del salario per avere più tempo da passare con la famiglia”.

Perché molti padri vogliono stare più vicini ai figli? David Blankenhorn, uno dei fondatori di National Fatherhood Initiative, un’associazione che aiuta i padri ad assolvere il loro ruolo, ha osservato che, in un sondaggio condotto negli Stati Uniti nel 1994 su un campione di 1.600 uomini, il 50 per cento degli intervistati aveva detto che il padre durante l’infanzia era stato emotivamente assente. Molti padri di oggi non vogliono commettere lo stesso errore.

I padri che si prendono attivamente cura dei figli possono esercitare un’influenza molto positiva. Il Toronto Star, citando una ricerca pubblicata dal Dipartimento americano della Sanità e dei Servizi Sociali, ha detto che quando i padri mangiano insieme ai figli, escono con loro e li aiutano a fare i compiti, “bambini e adolescenti hanno meno problemi comportamentali, sono più socievoli e conseguono migliori risultati scolastici”.

Tutto questo depone a favore di un modo di allevare i figli che è pratico oggi quanto lo era più di tremila anni fa, quando fu messo per iscritto per la prima volta. L’Istitutore della famiglia comandò esplicitamente ai padri di partecipare attivamente all’educazione dei figli. (Efesini 3:14, 15; 6:4) I padri dovevano inculcare nel loro cuore l’amore per Dio e parlare loro dei suoi regolamenti e comandamenti. Dovevano far questo ‘quando sedevano in casa e quando camminavano per la strada e quando giacevano e quando si levavano’. — Deuteronomio 6:7.

Allevare i figli è una responsabilità che ricade su entrambi i genitori. La Bibbia rivolge questa esortazione ai figli: “Ascolta . . . la disciplina di tuo padre, e non abbandonare la legge di tua madre”. (Proverbi 1:8) Il padre ha un ruolo essenziale. Deve sostenere e rispettare la madre e aiutarla nell’allevare i figli. Deve anche dedicare del tempo a leggere insieme ai figli e a parlare con loro. Questo soddisfa un loro fondamentale bisogno emotivo.

Non c’è dubbio che la Bibbia è la più affidabile fonte di consigli e di sani princìpi a cui chi vuole avere una famiglia felice può attingere. Un padre che si dà da fare per soddisfare i bisogni spirituali, emotivi e materiali della sua famiglia assolve la responsabilità che Dio gli ha affidato.