Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente all’indice

“Città che esplodono”

“Città che esplodono”

 “Città che esplodono”

“Mai come ora l’umanità è stata tanto in movimento, e quasi tutti quelli che se ne vanno da casa in cerca di una vita migliore si trasferiscono in una città”.

COSÌ diceva la rivista Foreign Affairs nell’introduzione di un articolo intitolato “Città che esplodono nei paesi in via di sviluppo”. Secondo quell’articolo, molti sono stati “attratti dalle luci sfavillanti o sono stati costretti ad abbandonare le campagne a motivo di disordini politici ed economici, pressioni demografiche e catastrofi ecologiche”.

A che ritmo crescono le città? Secondo alcune stime lo spostamento della popolazione verso le città avviene all’incredibile ritmo di oltre un milione di persone la settimana! Attualmente nei paesi in via di sviluppo ci sono oltre 200 città con più di un milione di abitanti. Una ventina hanno varcato la soglia dei dieci milioni! E non si prevede nessun rallentamento. Prendete ad esempio la città di Lagos, in Nigeria. Secondo un rapporto del Worldwatch Institute, “nel 2015 Lagos potrebbe avere quasi 25 milioni di abitanti, passando dalla tredicesima alla terza città più grande del mondo”.

Molti esperti dicono che questo non lascia presagire nulla di buono. Federico Mayor, ex direttore generale dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Educazione, la Scienza e la Cultura, avverte che entro il 2035 “tre miliardi di persone si saranno stabilite negli attuali agglomerati urbani”. Per star dietro a una popolazione così numerosa “bisognerà, nei quarant’anni a venire, costruire mille città di tre milioni di abitanti ciascuna, cioè venticinque città ogni anno”. — Il Corriere dell’UNESCO, settembre 1996.

Gli esperti dicono anche che le popolazioni urbane in rapida espansione stanno avendo un effetto devastante sulle città di ogni parte del mondo, comprese quelle dei paesi industrializzati. Quali problemi devono risolvere le città, e in che modo questo potrebbe influire su di voi? Si intravede qualche soluzione? Il prossimo articolo prenderà in esame queste domande di capitale importanza.